domenica , 12 Luglio 2020

“Nura”, il canto mediterraneo di Cico Messina

“Nura” è il nuovo singolo di Cico Messina, autore e interprete siciliano. Un canto marinaro che attinge direttamente dai profumi di una terra baciata dal mare e bruciata avidamente dal sole. Il suono identitario di un musicista che ama profondamente la propria terra e che racconta, con leggerezza, quella sensualità nuda che si muove proprio come le barche in mezzo al mare. Proprio come i pescatori che, ogni mattina, si spostano da Mazara del Vallo, lungo le coste, oppure come la Tunisia che, agli occhi di molti, risulta spesso troppo lontana, quasi a una distanza siderale per essere capita e accettata. Per i siciliani, invece, quella distanza rappresenta l’equivalente di un braccio che si allunga verso il mare per accogliere e aiutare chi ne ha bisogno, senza nessuna barriera di separazione.

Mandolini, chitarre arabescanti, percussioni ed echi antichi che provengono da oriente, con il retrogusto mediterraneo che rievoca il sapore di un mare non troppo lontano e che bussa dalla finestra di poeti e cantanti, pronti a modellare quel tesoro blu che si trasforma magicamente in arte. “In un momento in cui la questione identitaria ritorna ad essere rilevante, ho sentito il bisogno di scrivere un brano nella mia lingua natia. Una canzone leggera che galleggiasse tra le due coste, quella tunisina e quella siciliana, come i pescherecci di Mazara del Vallo”, afferma Cico che ha realizzato il brano insieme a Fabio Crescente, Giuseppe Denaro, Dario Salerno, Giuseppe Santoro, Francesco Mato Sciacca e Giuseppe Sinacori.

A proposito di Angelo Barraco

Angelo Barraco, classe 89, è un giornalista siciliano, precisamente di Marsala, in provincia di Trapani. Curioso, attento ai dettagli, negli anni ha collaborato per numerose testate giornalistiche territoriali, nazionali, internazionali, sia cartacee che web. Ha scritto di politica, attualità, economia, territorio, cronaca nera, recensioni letterarie e musica. Ha intervistato molti importanti esponenti della società contemporanea che hanno tracciato un solco indelebile nella cultura e nella storia moderna.

Vedi anche

Conte annuncia: possibile proroga dello stato di emergenza a tutto il 2020

Il premier Giuseppe Conte conferma quello che tecnici di istituzioni e ministeri davano ormai per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *