venerdì , 14 Giugno 2024

COMMOZIONE E APPLAUSI AL PREMIO MEMORIAL GIUSEPPINA RUSSO IN COSTIERA AMALFITANA

Una Chiesa stracolma di bambini, docenti, esponenti del mondo del volontariato e imprenditoriale hanno reso solenne la cerimonia del conferimento di Premio Memorial dedicato a mamma Giuseppina Russo voce e azione di una bella di cuore indicibile. In prima fila suo Monica, origini dalla Repubblica Democratica del Congo che ha conosciuto mamma Giuseppina mentre svolgeva il suo servizio vocazionale tra i vecchietti della Casa del ” Boccone del Povero ” a San Giuseppe jato in richiamo al fondatore Padre Giacomo Cusmano. Suor Monica incoraggiava le iniziative di solidarietà e di vicinanza ai poveri più poveri di mamma Giuseppina Russo, donna di incrollabile fede e amore alla vita. Accanto a lei mamma Helga Guadi ‘ docente e molto zelante nella sua professione che vive con quella dolce passione avendo accanto a sé bambini dell’ infanzia.

Mamma Helga ha collaborato con mamma Giuseppina in diverse iniziative unendo impegno, cuore, affetti tessendo un rapporto di sincera familiarità. Alfonso Bottone ha chiamato a rendere testimonianza di mamma Giuseppina il figlio Nicolò Mannino Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale e Interlocutore Referente della Pontificia Accademia di Teologia. A tratti commosso con il visibile nodo in gola ( che ci sta) Nicolò Mannino ha trattato le linee amabili di mamma Giuseppina mentre l’ affollato pubblico più volto ha interrotto il colloquio cin lunghi applausi. Emozione? Occhi lucidi? Tantissimi. Nicolo Mannino ha ringraziato e abbracciato Suor Monica e mamma Helga consegnando il libro dedicato a mamma Giuseppina ” Gioia Mia ” sottotitolo ” Perché di cuore si tratta “. A Suor Monica è andata una prestigiosa maiolica la stessa realizzata anche per la docente Helga Guadi che inneggia al cuore di mamma. Nel chiudere il suo toccante ed emozionante intervento forte e incisivo. Nicolo Mannino ha chiesto ai presenti un applauso forte e convinto a Colei che è pa Madre di tutte le mamme e che tutte le generazioni chiameranno ” Beata ” : Maria Stella del Mattino.

A proposito di Redazione

Il giornale si pone l’obiettivo di raccontare con assoluta trasparenza, un volto inedito della Sicilia; profumi, colori ma anche sfumature e ombre non ancora nitide di una terra in continuo mutamento. Esperti del settore che, attraverso le loro rubriche, racconteranno in modo inedito ed esclusivo una terra piena di risorse ma troppo spesso dimenticata. TriLEGGO vuole rappresentare un punto di riferimento unico per i visitatori del tempo che vorrebbero riportare nella loro mente i profumi e gli odori di una terra a tratti dimenticata. Ci occupiamo, inoltre, di fatti di attualità, cronaca, politica e sport senza sentirci fonte di informazione ma strumento dell’informazione. “Puoi leggere, leggere, leggere, che è la cosa più bella che si possa fare in gioventù: e piano piano ti sentirai arricchire dentro, sentirai formarsi dentro di te quell’esperienza speciale che è la cultura”, Pasolini.

Vedi anche

Una marsalese al G7 di Puglia 2024

Un po’ di marsala anche al G7 di oggi. E’ la marsalese Barbara Maria classe …