martedì , 9 Agosto 2022

AL TAORMINA FILM FEST, “MIKE LOVES SICILY”, IL DOCUMENTARIO CHE RACCONTA LA SICILIA, SCRITTO DIRETTO ED INTERPRETATO DAL MARSALESE FRANCESCO TORRE E MICHAEL ALLEN

Il documentario sarà proiettato il prossimo 29 giugno al Palazzo dei Congressi dove, fino al 2 Luglio, è il programma il “Taormina Film Fest”. Il road documentary “Mike loves Sicily”, scritto diretto ed interpretato dal marsalese Francesco Torre e dallo statunitense Michael Allen, è un viaggio in lungo e largo per raccontare la Sicilia, la sua cultura, i suoi monumenti, il suo cibo e vino: in una parola, la Sicilia nella sua vera essenza. La troupe italoamericana, nel 2021 – proprio nei giorni successivi al grande lockdown – ha battuto in lungo e largo la Sicilia, per realizzare un racconto d’amore per questa terra prodotto dalla società di Produzione Americana “Lost Pilot Films”, in collaborazione con la Società Melqart (Trapani), l’Associazione Eromeo (Marsala) e Sicilia Film Commission. La soddisfazione dell’Amministrazione Grillo per questo lavoro nelle parole del vice sindaco Paolo Ruggieri. “La promozione di un territorio passa anche attraverso la conoscenza e la riconoscibilità dello stesso. La cultura è lo strumento essenziale per veicolare l’immagine positiva di un contesto territoriale e le rappresentazioni cinematografiche sono un importante attrattore. Ringrazio pertanto il regista marsalese Francesco Torre che nel suo docufilm ha dato ampio risalto alle bellezze ed alle risorse della nostra città”. Sia Francesco Torre che Michael Allen, ideatori del progetto, sono legati indissolubilmente alla Sicilia. Torre, dopo alcuni laboratori teatrali a Marsala, ha concluso gli studi all’Accademia Teatrale del Teatro Biondo Stabile di Palermo; Allen ha la mamma originaria di Cerda. “Mike Loves Sicily”, in dieci episodi di 40 minuti ciascuno, è una vera e propria guida turistica sulla Sicilia, in versione video. Oltre a Marsala ed altri comuni trapanesi, tra i territori toccati dalla produzione ci sono anche Noto, Palermo, Isole Eolie, Siracusa, Agrigento, Caltanissetta.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

VELA – Conclusi i Trofei Massimo Attinà e Ferdinando Montalto organizzati dalla Società Canottieri Marsala

Circa 116 Optimist hanno colorato la costa di mare marsalese durante il fine settimana appena …