giovedì , 29 Ottobre 2020

Aeroporto di Trapani: dal tavolo tecnico con i sindaci un percorso per chiudere entro novembre il debito con Ryanair

Il presidente di Airgest Salvatore Ombra: «Soddisfatto del confronto con il territorio e delle strategie di promozione emerse»

Si è svolto all’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi un incontro tra il management di Airgest, società di gestione dello scalo, e i sindaci trapanesi, per informare e coinvolgere il territorio, anche alla luce delle nuove elezioni, e illustrare gli ultimi accordi commerciali. Presenti, oltre al presidente di AirgestSalvatore OmbraRosalia D’Alì, presidente del Distretto turistico, Alessandro Carollo della Camera di Commercio di Trapani, il vertice di Confindustria Trapani, GregoryBongiorno e i primi cittadini e assessori dei comuni di Trapani, Marsala, Partanna, Castellammare, San Vito, Erice, Valderice, Favignana

I temi sul tavolo di discussione tra aeroporto e territorio

Tra gli argomenti discussi in occasione del tavolo tecnico tra i rappresentanti del territorio trapanese e Airgest, l’impatto del Covid sulla stagione estiva appena trascorsa e su quella invernale, le iniziative che si stanno portando avanti con il supporto del socio di maggioranza Regione siciliana e, inevitabilmente, le somme che devono essere ancora erogate alla società AMS, per l’accordo di co-marketing 2014-2017, con la compagnia aerea Ryanair.

Da Ombra un plauso per la soluzione: una road map per saldare entro novembre

«Ringrazio i comuni e la Camera di commercio e Confindustria per essere stati presenti – ha fatto sapere il presidente di AirgestSalvatore Ombra – e perché il loro confronto molto costruttivo ha permesso di tracciare una road map che, per la fine di novembre, dovrebbe portare alla conclusione della annosa vicenda del debito con Ryanair, con l’erogazione di circa 170 mila euro. Siamo lieti, inoltre, che i sindaci abbiano tracciato insieme a noi, già da adesso, un percorso parallelo per le iniziative future, per una intensa promozione turistica del territorio che potranno essere messe in campo, nelle quali il Distretto turistico avrà un ruolo fondamentale

A proposito di Nicola Donato

Fin da piccolo mi appassionò molto il mondo del giornalismo, tanto da fondare a scuola un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore.

Vedi anche

Coronavirus: scontri a Palermo tra manifestanti e Polizia

Nella tarda mattinata del 28 ottobre, ci sono state proteste pacifiche di scuolabus e taxi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *