mercoledì , 28 Febbraio 2024

Segreteria PD. Paolo Pace precisa: “non si tratta di dimissioni ma di sfiducia”

Con una nota a firma della segreteria e del direttivo del Circolo PD di Marsala, si annuncia che i componenti dell’organismo si sono dimessi in toto.

“Chiariamo – afferma l’ormai ex segretario, fuori dal politichese – del comunicato esitato dal Direttivo e dalla Segreteria del PD marsalese: il segretario Paolo Pace non si è dimesso. E’ stato sfiduciato dal Direttivo perché, anzitempo, ha intuito, una coazione a ripetere. Ovvero il ripetere, in automatico, errori politici del passato. Quali? Il riproporre alla Città una linea politica e un gruppo che se ne fa interprete che la Città stessa, i cittadini marsalesi stessi avevano bocciato, senza alcuna remissione. E per di più, con modalità depotenziata, considerando che l’ex collega, ex sindaco, da più di tre anni fa partito a sé. Ritorna la vetusta abitudine di non apprendere e, aggravante, non trarre profitto dagli errori commessi. Adesso a Marsala si profila un esperimento politico ovvero la creazione di un Partito di casa propria (Pdcp) considerando che non stati accettati gli sforzi del Segretario di integrare ed includere le altre sensibilità del Pd marsalese. Appare chiara la volontà di coltivare il principio dell’ autosufficienza. Mi sento davvero sollevato da questa sfiducia accordatami. Sollevato perché adesso potrò dedicarmi con maggiore libertà alla promozione e valorizzazione delle migliori energie politiche e culturali della mia Città che, dopo trent’ anni, mi ha riaccolto. Due, tra le tante: il talento e la generosità politica dell’ amico Daniele Nuccio che questa Città sta riponendo nel cassetto e poi il Festival 38° Parallelo che tanto lustro a livello nazionale sta dando alla nostra Città che molti vorrebbero in connotazione paesana come il recente sfregio del Teatro Sollima dimostra – continua Pace -. Non ultimo: il seme politico che ho contribuito a porre a dimora incontrandoci periodicamente con gli amici di Europa Verde, 5 stelle, Rifondazione Comunista e Partito Socialista al fine di perseguire un obiettivo d’ amore per la nostra Marsala: creare una seria, libera ed efficiente alternativa politica al triste decadentismo dell’ Amministrazione Grillo, scevra da interessi di ristretti gruppi”. (Fonte Itaca notizie)

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

E’ VENUTA A MANCARE LA SIGNORA ROMEO, MAMMA DI SALVATORE DI GIROLAMO EX CONSIGLIERE PROVINCIALE

È venuta a mancare all’età di 95 anni la signora Maria Romeo, madre di Salvatore …