domenica , 21 Luglio 2024

L’ASD BOSCO 1970 SI ORGANIZZA PER ESSERE PROTAGONISTA NELLA PROSSIMA STAGIONE

Comincia a delinearsi la nuova stagione dell’ASD Bosco 1970, che quest’anno punta ad un rinnovamento totale rispetto alla precedente stagione calcistica che l’ha vista impegnata in terza categoria in una complicata annata di ripartenza.

Dopo la scorsa stagione di transizione, la società vuole programmare la stagione 2023/24 che è già alle porte, puntando al ripescaggio in 2° categoria.

In attesa dell’ufficialità del salto di categoria, la società si rinnova nell’organico; infatti al presidente Angelo Occhipinti e al vulcanico DG Nicola Angileri, si uniscono per portare nuova linfa al sodalizio Giuseppe Salerno, Giovanni Amato e Claudio Vessillo nella qualità di dirigenti.

Supervisor della società sarà il decano dei dirigenti marsalesi Giuseppe Occhipinti, che porterà la sua esperienza nel gruppo societario.

La sfida è sicuramente impegnativa ma le competenze, la volontà e le capacità non mancano a questo giovane gruppo che vuole iniziare un percorso sportivo per far riavvicinare la gente al calcio locale/dilettantistico che tanto manca in una città come Marsala.

Tante le novità anche nel gruppo squadra, che a partire dalla guida tecnica, si rinnova quasi completamente rispetto alla passata stagione.

Come tecnico è stato scelto il giovane marsalese Pasquale Baiata, che vanta una lunga esperienza nelle serie minori e possiede il profilo giusto per rappresentare lo spirito che il nuovo asd Bosco 1970 vuole incarnare.

Molte le trattative intessute dai dirigenti per allestire una rosa competitiva: si cercherà di riconfermare gli atleti migliori della passata stagione, ma allo stesso tempo di prendere dal mercato tutte le pedine che rispondano alle richieste del tecnico.

Tutto sembra presagire che l’ASD Bosco 1970, voglia fare le cose in maniera seria e ponderate che, al netto della categoria dove si giocherà, ponga le basi per un futuro solare e ricco di soddisfazioni.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

“Il mare colore dei libri”: tutti gli incontri

Dal 26 al 28 luglio San Pietro ospiterà il Festival che promuove l’editoria contemporanea E’ …