mercoledì , 29 Maggio 2024

Magia in Sicilia: le bollicine

Il fascino delle bollicine nei calici appassiona tutti gli amanti del vino. Una irresistibile tentazione che invita a portare il calice davanti agli occhi e a guardare il lento fluire di miriadi e deliziose bollicine verso la superficie, sembra che non finiscano mai e non ci si stanca di osservarle. Ma non è solo la vista che viene stimolata fra i cinque sensi, che dire quando si porta il calice al naso e si avverte l’odore dei profumi che sprigiona un vino frizzante o uno spumante? Anche il tatto è coinvolto, le spumeggianto bollicine infatti salendo si posano delicatamente sulla pelle delle narici e regalano un pizzicore che conferisce la sensazione di freschezza impareggiabile. Il sorso poi, conclude questo viaggio fra i sensi lasciando apprezzare, attraverso il gusto, freschezza, sapidità e aromi del prezioso succo d’uva, mi piace chiamarlo così il vino. Tutto ciò si può provare come esperienza in full immersion, ogni anno e da otto
anni durante le tre giornate di “Sicilia in bolle”, evento unico nella nostra isola, organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier (AIS), grazie alla Delegazione di Agrigento-Caltanissetta. Tre giornate
concentrate su vini e spumanti siciliani e non solo, sotto la splendida cornice della Scala dei Turchi in Realmonte. Il 24, 25 e 26 settembre 2022, ho avuto modo, nella duplice veste di giornalista enogastronomica e socio AIS, di partecipare a questo percorso istru1vo ed interessante. Il ricco, e per nulla invasivo, programma previsto per l’ottava edizione di Sicilia in bolle mi ha fatto conoscere più da vicino il magico mondo delle bollicine siciliane e degli champagne. Hanno aperto i lavori le “Donne del Vino”, associazione di settore relazionando sulla declinazione al femminile delle bollicine e delle can4ne nel panorama isolano. Al seguito due Masterclasse due Focus, vere e proprie lezioni, teoriche e soprattutto pratiche. La Serata di gala è stata impreziosita da numerose “etichette” locali e infine l’ul4ma giornata è stata dedicata alla Fiera dei banchi di assaggio, aperta a tutti i partecipanti che hanno avuto modo di degustare i prodotti di Cantine e Aziende vinicole, provenienti da tutta la Sicilia, esclusivamente bollicine, questo era il target, un fiume di bollicine, liberi e infiniti assaggi accompagnati da splendide preparazioni degli chef. Da evidenziare che un banco era dedicato allo champagne “Gusto & Degusto” importatori di Champagne “agricoli” che hanno portato pregiate referenze della famosissima appella/on francese. I nomi dello staff che ha organizzato le magiche giornate? Impossibile elencarli tutti, numerosi soci dell’AIS di Agrigento, ormai definita “capitale delle bollicine” e il personale del Madison, locale destinato all’evento. Cito solo due nomi per tutti: Francesco Baldacchino, presidente dell’AIS Sicilia, e Calogero Trupia, delegato AIS Agrigento-Caltanissetta. A loro e a tutti gli altri collaboratori vanno i ringraziamenti e le congratulazioni del pubblico.

MARIA GRAZIA SESSA

A proposito di Redazione

Il giornale si pone l’obiettivo di raccontare con assoluta trasparenza, un volto inedito della Sicilia; profumi, colori ma anche sfumature e ombre non ancora nitide di una terra in continuo mutamento. Esperti del settore che, attraverso le loro rubriche, racconteranno in modo inedito ed esclusivo una terra piena di risorse ma troppo spesso dimenticata. TriLEGGO vuole rappresentare un punto di riferimento unico per i visitatori del tempo che vorrebbero riportare nella loro mente i profumi e gli odori di una terra a tratti dimenticata. Ci occupiamo, inoltre, di fatti di attualità, cronaca, politica e sport senza sentirci fonte di informazione ma strumento dell’informazione. “Puoi leggere, leggere, leggere, che è la cosa più bella che si possa fare in gioventù: e piano piano ti sentirai arricchire dentro, sentirai formarsi dentro di te quell’esperienza speciale che è la cultura”, Pasolini.

Vedi anche

Colpisce al capo giovane donna rubandole il cellulare. 43enne ragusano denunciato dai Carabinieri.

I Carabinieri della Stazione di Ragusa Principale hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria iblea per rapina aggravata …