sabato , 22 Gennaio 2022

MARSALA – ZONE MILITARI DI VIA ALIGHIERI ED EX IDROSCALO (CAPANNONI NERVI), AVVIATE LE PROCEDURE PER L’ACQUISIZIONE

Si intensificano i contatti tra il Comune di Marsala e il Ministero della Difesa con riguardo alle aree militari dismesse di c.da Dammusello (ex idroscalo e capannoni Nervi) e di via Dante Alighieri (un tempo deposito munizioni). Alla videoconferenza di qualche mese fa con il Gen. Michele CACCAMO, ha poi fatto seguito il sopralluogo della scorsa settimana concordato con il vice sindaco Paolo Ruggieri.

Presenti il dirigente comunale Benedetto Mezzapelle e l’ing Alessandro Putaggio, in rappresentanza del Ministero della Difesa hanno guidato il sopralluogo il Ten. Col. Giancarlo Maugeri, il Ten. Col. Attilio Di Vincenzo e il Luogotenente Michele Brugnone. Lo scopo era quello di verificare lo stato di fatto dei luoghi, nonché la situazione patrimoniale e catastale. “Visionati gli immobili, valuteremo i relativi aspetti tecnici ed economici per individuare quelli di interesse per l’Ente Comune, afferma il sindaco Massimo Grillo. In ogni caso, confermiamo la volontà di acquisire le ex aree militari e, in tal senso, formuleremo apposita richiesta al Ministero della Difesa dove ho già avuto contatti con il sottosegretario Giorgio Mulè, investendo della questione ovviamente anche la Regione Siciliana che ha già manifestato la propria volontà politica a collaborare nel progetto di valorizzazione delle aree”. Durante il sopralluogo nell’ex Zona Logistica 35° GRAM, in particolare, sono stati esternamente visionati quella che era la palazzina riservata agli alloggi dei militari, l’immobile adibito a mensa e i due hangar, cui erano destinati i capannoni realizzati dall’arch. Luigi Nervi. Riguardo all’ex deposito munizioni di via D. Alighieri, si è appreso che l’area è stata bonificata diversi anni fa, nonché messa in sicurezza con una recinzione metallica lungo tutto il perimetro, inclusi gli ingressi che di via N. Colaianni e via Probo.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Questa teoria di Kapuscinski la condivido tantissimo.Sono stato un appassionato di giornalismo fin da piccolo, tanto che fondai a scuola un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco le mie esperienze maturate in rapida successione: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Al via la campagna nazionale “No al patto di stabilità” – La Uil Trapani promuove sul territorio l’iniziativa sindacale contro l’austerità

“Nelle ultime settimane – afferma il segretario generale Uil Trapani Eugenio Tumbarello – la Commissione …