giovedì , 29 Ottobre 2020

Marsala, comizio in piazza del M5S per Rodriquez con Cancelleri-Giarrusso-Raffa: “questa è l’amministrazione che noi stiamo lasciando e che spero tanto non abbia più l’opportunità di rigovernare questa città!”

Il candidato sindaco Aldo Fulvio Rodriquez del Movimento Cinque Stelle ha tenuto un comizio serale in Piazza del Popolo, in vista delle lezioni amministrative di Marsala del 4 e 5 ottobre. Il comizio a Cinque ha visto sul palco Aldo Rodriquez, affiancato dal Viceministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri, l’ex Iena oggi europarlamentare Dino Giarrusso e la deputata Angela Raffa.

Una conferenza stampa che si è svolta con le mascherine in faccia e la paura sempre presente per il covid. “Siamo qua a lottare, siamo una sola lista e stiamo andando veramente bene perché il numero della piazza non conta, contano quelli che ci saranno poi nella cabina”, ha sottolineato Rodriquez, introducendo la serata.

“Stasera sono qui perché Aldo Rodriquez rappresenta quell’impegno civico che ognuno di noi dovrebbe mettere per portare avanti le battaglie nel proprio comune e nel proprio territorio. Una persona che non si è mai risparmiata. In cinque anni di consiglio comunale ha portato, insieme al gruppo che lo ha sostenuto egregiamente, delle battaglie che sono state davvero molto importanti. Una produzione di atti in consiglio comunale enorme” –ha spiegato Cancelleri durante il suo intervento sul palco, aggiungendo- “che davvero hanno dato la sensazione ma soprattutto la visione di come intendiamo governare questa città. Questa è una delle città più importanti della Sicilia. E’ la quinta città per estensione demografica, per numero di abitanti ma è anche uno dei poli produttivi più importanti. Questa cosa non può essere tralasciata ma soprattutto non può essere lasciata nelle mani di chi l’ha trattata come l’ultimo dei paesi della Sicilia. Questa cosa è assolutamente inaccettabile”.

Il Viceministro Cancelleri ha poi spiegato che Rodriquez ha ricevuto “una montagna di proposte. Lui avrebbe potuto comodamente srotolare i tappeti rossi ed entrare in comune dalla porta principale andando dietro ad altri perché le offerte ci sono state e ce ne sono state anche parecchie ma con grande determinazione. Ha sempre risposto “no grazie”.

La deputata Angela Raffa ha sottolineato nel suo intervento che “purtroppo sento dire che spesso non ci impegniamo per il territorio. E’ falso. Noi non riusciamo a fare le marchette elettorali, noi non facciamo gli aiuti durante la campagna elettorale con le buste della spesa. Noi non facciamo una politica clientelare. Noi pensiamo al bene comune, al bene per i cittadini”. Un altro argomento affrontato dalla deputata a cinque stelle è stato il reddito di cittadinanza: “se noi pensiamo che a Marsala ci sono 3mila famiglie che ogni mese percepiscono in media 500 euro. Grazie al Movimento Cinque Stelle, a Marsala, ogni mese, arrivano 1 milione e mezzo di euro che i cittadini possono spendere nelle attività locali di Marsala”.

Aldo Rodriquez ha poi spiegato che nell’ottobre del 2019 ha presentato un atto di indirizzo all’amministrazione uscente “sapendo che il nostro ministro Nunzia Catalfo aveva fatto un emendamento che obbligava le amministrazioni comunali a far si che potessero prendere i percettori di reddito di cittadinanza e metterli come forza lavoro per lavori socialmente utili. Allora io, da consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, non ho fatto altro che trasferire quello che il governo centrale ha fatto, facendo un atto di indirizzo a questa amministrazione. Dopo ho fatto altre due interrogazioni. Siamo nel 2020 e nessun percettore del reddito di cittadinanza è stato messo in opera. Questa è l’amministrazione che noi stiamo lasciando e che spero tanto non abbia più l’opportunità di rigovernare questa città.”

L’ex Iena, oggi europarlamentare, Dino Giarrusso ha parlato di “voto consapevole del cittadino che conosce la verità” parlando poi di Conte, cambio dell’euro, ma anche di vino. In merito al reddito di cittadinanza, invece, da buon giornalista, ha parlato di una cattiva informazione che viene fatta : ”in malafede per attaccare il movimento!”.  

A proposito di Angelo Barraco

Angelo Barraco, classe 89, è un giornalista siciliano, precisamente di Marsala, in provincia di Trapani. Curioso, attento ai dettagli, negli anni ha collaborato per numerose testate giornalistiche territoriali, nazionali, internazionali, sia cartacee che web. Ha scritto di politica, attualità, economia, territorio, cronaca nera, recensioni letterarie e musica. Ha intervistato molti importanti esponenti della società contemporanea che hanno tracciato un solco indelebile nella cultura e nella storia moderna.

Vedi anche

Coronavirus: scontri a Palermo tra manifestanti e Polizia

Nella tarda mattinata del 28 ottobre, ci sono state proteste pacifiche di scuolabus e taxi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *