giovedì , 29 Ottobre 2020

Michele Accardi (UDC): “Massimo Grillo è l’unica persona che oggi può dare un senso a questa città”

Michele Accardi, candidato al consiglio comunale nella lista Libertas, dell’U.D.C, a sostegno del candidato sindaco Massimo Grillo ci ha riferito che “mi impegno perché la città è tornata indietro a più di quarant’anni  e a me piange il cuore perché abito in un quartiere  e mi dedico alle persone bisognose. In questo periodo sto girando parecchio e vedendo le difficoltà che ci sono nei quartieri, nel centro storico e nelle contrade. C’è una città abbandonata. La normalità dovrebbe essere la pulizia del verde pubblico, i servizi idrici, l’illuminazione e quant’altro. La spazzatura, a mio avviso, è gestita malissimo perché a mio avviso dovrebbero essere messe le isole ecologiche nei quartieri. I quartieri sono totalmente abbandonati. C’è un degrado enorme”.  Abbiamo chiesto a Michele Accardi come mai ha deciso di sostenere Massimo Grillo e ci ha risposto che ha fatto questa scelta “perché a mio avviso è l’unica persona che oggi può dare un senso a questa città. L’ho sostenuto cinque anni fa e l’ho ripetuto anche questa volta. Potevo fare altre scelte che hanno fatto altri ma siccome sono una persona seria, vado avanti per la mia seria. Massimo Grillo, secondo me, potrebbe dare un contributo importante a questa città”. In merito alle sue aspettative riguardanti a queste elezioni amministrative ci ha risposto che si aspetta “sicuramente un cambiamento”.

A proposito di Redazione

Il giornale si pone l’obiettivo di raccontare con assoluta trasparenza, un volto inedito della Sicilia; profumi, colori ma anche sfumature e ombre non ancora nitide di una terra in continuo mutamento. Esperti del settore che, attraverso le loro rubriche, racconteranno in modo inedito ed esclusivo una terra piena di risorse ma troppo spesso dimenticata perché arida di memoria e cultura. TriLEGGO vuole rappresentare un punto di riferimento unico per i visitatori del tempo che hanno smarrito la memoria storica ma che vorrebbero riportare nella loro mente i profumi e gli odori di una terra ormai lontana, desueta e a tratti dimenticata. Ci occupiamo, inoltre, di fatti di attualità, cronaca, politica e sport senza sentirci fonte di informazione ma strumento dell’informazione. “Puoi leggere, leggere, leggere, che è la cosa più bella che si possa fare in gioventù: e piano piano ti sentirai arricchire dentro, sentirai formarsi dentro di te quell’esperienza speciale che è la cultura”, Pasolini.

Vedi anche

Coronavirus: scontri a Palermo tra manifestanti e Polizia

Nella tarda mattinata del 28 ottobre, ci sono state proteste pacifiche di scuolabus e taxi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *