domenica , 12 Luglio 2020

Decio Terrana (Udc Italia): “Basta finti Bonus, serve tagliare le tasse alle Imprese ormai a rischio chiusura”

Il Coordinatore Politico dell’Udc Italia in Sicilia, On. Decio Terrana, interviene sul probabile rinvio dell’Ecobonus 110% che sarebbe dovuto partire dal primo Luglio. Concentrandosi sulle comunicazioni del Governo in questi mesi, evidenzia come le misure adottate risultino totalmente insufficienti per l’economia nazionale e ci si sta avviando ad una drammatica chiusura di diverse Imprese Italiane.

“Questo Governo fa solo Proclami, Giuseppe Conte ogni sera ci fa andare a letto più ricchi ma la mattina ci risvegliamo sempre più poveri – trasmette il Coordinatore dell’Udc – Si sono inventati svariati e cervellotici Bonus, di ogni genere, adesso si parla anche di un “Bonus Shopping” per rilanciare le spese, per non parlare del famoso “Bonus Monopattino” in piena Pandemia, quando le Famiglie Italiane vedevano invece ridursi drasticamente le risorse economiche per la propria sopravvivenza. Il Bonus Vacanze potrebbe diventare una “trappola” per le Strutture Turistiche, adesso è probabile anche il rinvio del SuperBonus 110% per l’Edilizia, più volte sponsorizzato da questo Governo come misura fondamentale. La Cassa Integrazione non è stata ancora distribuita a tutti (si aspetta anche quella di Marzo), con l’INPS che ritarda sempre più i pagamenti, i Bonus ai Liberi Professionisti sono stati quasi uno scandalo, con importi addirittura inferiori al Reddito di Cittadinanza percepito da tutt’altra categoria sociale, non produttiva per lo Stato. Questo Governo si è totalmente dimenticato del motore economico italiano, le P.Iva e le PMI”.

Il Coordinatore Politico dell’Udc in Sicilia si sofferma anche sulle misure da adottare, dal taglio delle tasse al rilancio dell’economia.

“Adesso basta con questa Comunicazione sensazionalistica – continua l’On. Terrana – Il Governo sembra non vivere la realtà ma continua a pronunciare Slogan che non trovano riscontro sul territorio. Se non si dovesse intervenire subito per aiutare le Imprese, migliaia di Aziende potrebbero essere costrette alla chiusura. Vanno tagliate le tasse, a partire dall’Iva come misura d’emergenza, va tagliato il costo del lavoro, vanno tagliati i vari costi che gravano sulle Imprese. Immaginatevi che il Governo ha annunciato “rinviamo le imposte sui redditi del 30 Giugno”: ebbene, è vero, ma il rinvio sarà solo di 20 giorni e destinato ai soli soggetti ISA e Forfettari!!! Assurdo. Però pensano e programmano altri cervellotici “Bonus” che mai arriveranno agli Italiani. Adesso Basta. Aiutiamo le Imprese o sarà la fine”.

A proposito di Nicola Donato

Nutrii la passione per il giornalismo fin da piccolo. A scuola, infatti, fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". Era una raccolta di ricerche e temi svolti durante l'attività scolastica. Nei primi anni '90, ancora minorenne, appoggiai mio padre nella conduzione di programmi radiofonici di carattere sportivo. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Scrivevo per un quotidiano di carattere provinciale dal nome "Il Corriere Trapanese". Iniziai, subito dopo, a condurre trasmissioni televisive di sport presso l'emittente marsalese "Canale 2" occupandomi anche delle telecronache del Marsala calcio. Dal 2014 sono direttore della rivista periodica "Leggo Città Marsala" e dall'ambito sportivo sono passato ad occuparmi anche di politica e cronaca. (www.leggocittamarsala.it). Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore.

Vedi anche

Conte annuncia: possibile proroga dello stato di emergenza a tutto il 2020

Il premier Giuseppe Conte conferma quello che tecnici di istituzioni e ministeri davano ormai per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *