domenica , 21 Luglio 2024

COMMISSIONE AFFARI ISTITUZIONALI ARS, APPROVATO IL DDL SULLA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA

Oggi in I Commissione all’Ars è stato approvato in via definitiva il ddl sulla semplificazione amministrativa, proponente l’on. Luca Sammartino e cofirmatari i capigruppo dei partiti della coalizione di maggioranza, compreso lo stesso Presidente della Commissione, on. Stefano Pellegrino, del gruppo parlamentare di Forza Italia.

“È stata approvata una norma necessaria – afferma con soddisfazione il Presidente Pellegrino – per velocizzare la realizzazione di opere infrastrutturali urgenti, oltre che per la messa in sicurezza e la riqualificazione di edifici scolastici regionali e comunali. A seguito della pandemia, che ha messo in crisi la nostra economia, sarà fondamentale l’intervento normativo che potrà consentire di realizzare opere pubbliche senza i ritardi burocratici che bloccano lo sviluppo economico dell’isola. La sburocratizzazione di tali procedure non sarà più una chimera. Mediante lo snellimento dei processi amministrativi – favorito anche dall’uso dei canali telematici – potranno essere ridotti i tempi per il rilascio dei permessi, per la liquidazione di anticipazioni di spesa e degli stati di avanzamento lavori nell’ambito di programmi finanziati o cofinanziati con risorse extraregionali”.

“Lo snellimento amministrativo – conclude il Deputato – mira a realizzare un intervento normativo che, sul modello EXPO e ponte Morandi, consenta di realizzare opere infrastrutturali in pochi mesi, evitando l’interminabile maratona burocratica di grandi opere strategiche come il ponte Himera, la Ragusa – Catania, il porto di Marsala che, come tutte le opere pubbliche, si arenano spesso sulla spiaggia della burocrazia. Del resto, lo stesso Presidente Miccichè ha disposto la trattazione urgente del ddl, ravvisando la necessità di una svolta ‘smart’ e digitale delle procedure, associata allo svecchiamento della classe dirigenziale. È ormai virale la sua espressione: se c’è la legge la devo rispettare, non mi deve autorizzare nessuno a rispettarla”.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

“Il mare colore dei libri”: tutti gli incontri

Dal 26 al 28 luglio San Pietro ospiterà il Festival che promuove l’editoria contemporanea E’ …