domenica , 21 Luglio 2024

ESERCITO IGIENIZZA IN SICILIA 54 COMUNI

I nuclei disinfettori della Brigata “Aosta”, già intervenuti in 54 comuni, sanificano Enti e sedi istituzionali nelle province di Trapani, Messina e Catania.

Nel piano operativo sviluppato in accordo con le amministrazioni comunali, igienizzate chiese in apertura il 18 maggio, uffici pubblici e scuole superiori in vista degli esami di maturità.

Prosegue nella provincia di Trapani l’attività di sanificazione dell’Esercito per fronteggiare l’emergenza del COVID-19, dall’inizio della quale i militari in forza ai reparti della Brigata “Aosta” hanno pianificato e condotto l’igienizzazione di 54 comuni siciliani.

Nelle tarde ore notturne di ieri, per un minore impatto sulle abitudini della popolazione, sono stati bonificati a cura delle squadre di disinfettori del 6° reggimento bersaglieri di Trapani, del 4° reggimento genio e del reggimento Logistico “Aosta” di Palermo, il cimitero e il centro storico di Marsala, quinta città per numero di abitanti della Sicilia.  

Da ieri, i nuclei disinfettori del 5° reggimento fanteria “Aosta”, su richiesta del sindaco di Gaggi, hanno condotto la sanificazione di alcuni edifici pubblici della storica cittadina, un tempo sobborgo di Taormina, divenuta indipendente nel 1639. Mediante l’utilizzo di specifici prodotti igienizzanti e di moderne apparecchiature di nebulizzazione dei principi attivi, sono state eseguite tutte le operazioni volte a eliminare eventuali agenti patogeni presso il palazzo municipale, la sala consiliare, tutti gli uffici aperti al pubblico, la sala polifunzionale in cui è attivo il Centro Operativo Comunale di Gaggi e la chiesa madre, intitolata a Maria Santissima dell’Annunziata.

Nella giornata di oggi, le stesse operazioni sono state ripetute al Tribunale ordinario, alla sede del Giudice di Pace e del Centro Notificazioni, Esecuzioni e Protesti presso il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, accogliendo, in tal senso, le richieste pervenute dall’amministrazione comunale e dalla direzione del Palazzo di Giustizia del popoloso centro della Sicilia tirrenica.

Contemporaneamente a Rometta Marea, altri nuclei di disinfettori hanno completato la sanificazione dei locali e delle arie adiacenti la Stazione dei Carabinieri, il municipio e il comando della polizia locale.  

Analoghe attività sono state anche condotte a Catania, dove i disinfettori del 24° reggimento “Peloritani” di Messina, supportati logisticamente dal comando del 62° reggimento fanteria “Sicilia”, hanno concluso il piano di disinfezioni avviato nelle settimane scorse al Tribunale e alla Procura della Repubblica. A Catania è stato inoltre igienizzato il Conservatorio “Vincenzo Bellini”, storico istituto musicale della città etnea. I disinfettori della brigata “Aosta” hanno, quindi, esteso i propri interventi anche alle pendici del vulcano presso i comuni di Piedimonte Etneo, Linguaglossa e Riposto, concentrandosi su musei, chiese di prossima riapertura al culto il 18 maggio e le scuole superiori in vista degli esami di maturità.   

Le operazioni proseguiranno nei prossimi giorni a Messina per completare la sanificazione delle ali del Tribunale non ancora bonificate, nonché presso i comuni di Venetico e Alì Terme, dove le igienizzazioni verranno estese dai disinfettori del reparto comando della brigata “Aosta” anche agli edifici scolastici, alle chiese e alla locale stazione dei carabinieri di quest’ultimo municipio.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

“Il mare colore dei libri”: tutti gli incontri

Dal 26 al 28 luglio San Pietro ospiterà il Festival che promuove l’editoria contemporanea E’ …