domenica , 21 Luglio 2024

Coronavirus, molte le donazioni all’Asp di Trapani: da Vigili del Fuoco e Rotary Club

Un ventilatore Bilevel di nuova generazione creato per il supporto respiratorio personalizzato è stato donato dagli allievi della Scuola dei Vigili del Fuoco di Trapani all’ospedale Paolo Borsellino di Marsala.

Lo ha consegnato il Comandante provinciale, Biancamaria Cristini nel corso di una cerimonia alla quale hanno partecipato il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani, il direttore sanitario del presidio ospedaliero Paolo Borsellino, Francesco Giurlanda, i dirigenti medici delle Unità operative complesse Medicina, e Anestesia Rianimazione, Cristiano Raimondo e Pietro Pipitone e una rappresentanza di operatori sanitari del nosocomio.

Il respiratore, progettato per i pazienti con insufficienza respiratoria cronica, ha un‘ampia gamma di modalità di ventilazione e di monitoraggio estese che permettono una grande flessibilità, creando così il ventilatore perfetto per una ampia varietà di pazienti che richiedono supporto e ventilazione meccanica a lungo termine a causa dell’insufficienza respiratoria, con o senza apnee ostruttive delle alte vie aeree.

Inoltre, sono stati donati dal Rotary Club di Trapani quattro caschi di protezione consegnati dal presidente del club service Livio Marrocco, destinati al reparto di rianimazione dell’Ospedale Covid di Marsala. “Chiudiamo – afferma Livio Marrocco – il programma di donazioni del nostro Club con questo importante sforzo frutto della solidarietà dei nostri soci tutti. Un dovere istituzionale per noi, con la speranza che queste attrezzature siano gestite dagli operatori al massimo delle loro potenzialità”.

Sempre in tema di solidarietà, è stato donato all’ospedale Abele Ajello di Mazara del Vallo, un ventilatore polmonare Bilevel avanzato, Breas Vivo 3C/Umidificatore integrato con kit completo di maschere facciali e componenti vari. La donazione proviene da un cittadino originario di Mazara del Vallo, Davide Romeo, che, insieme ai figli ha voluto destinare l’apparecchiatura sanitaria al Reparto di Cardiologia del nosocomio mazarese in memoria della moglie ad un anno dalla sua scomparsa.                

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

“Il mare colore dei libri”: tutti gli incontri

Dal 26 al 28 luglio San Pietro ospiterà il Festival che promuove l’editoria contemporanea E’ …