lunedì , 24 Febbraio 2020

“Città che legge”, Marsala presenta la sua candidatura

Importante iniziativa culturale del Comune di Marsala, con la partecipazione al bando emanato dal Centro per il libro e la lettura (Cepell)- istituto autonomo del MIBACT- Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, per ottenere il riconoscimento “Città che legge”.

Dalla lettura, dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità; ed è con questa consapevolezza che il Cepell d’intesa con l’ANCI- Associazione Nazionale Comuni Italiani, ha deciso attraverso il titolo di Città che Legge, di promuovere quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere politiche pubbliche di promozione alla lettura.

Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, attraverso biblioteche e librerie- ospita festival, rassegne, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole e associazioni e si impegna a promuovere la lettura con continuità e anche la stipula di un Patto locale per la lettura. La creazione, dunque, di un’azione sinergica tra i protagonisti della rete culturale territoriale che consente anche l’accesso ai relativi finanziamenti del Ministero e dell’ANCI. Supportano la candidatura di Marsala a “Città che legge”, La Soprintendenza Beni culturali di Trapani e il parco archeologico di Lilibeo- Marsala; gli istituti superiori “G. Garibaldi”, “A. Damiani”, “Pascasino”, “Cosentino e “P. Ruggieri”. I Comprensivi “S. Pellegrino”, “A .De Gasperi”, “G. Sirtori” e “M. Nuccio”; i Circoli didattici “Cavour” e Strasatti Nuovo. Le librerie: “Albero delle storie”, Mondadori e Giunti al Punto. Le associazioni 38° Parallelo, Istantanee, Banca Marsalese della Memoria e Nonovento. L’agenzia di comunicazione Tazebao srl e la testata giornalistica RMC srl.

Il settore comunale Attività Culturali, Teatro, sport e turismo, curerà l’iniziativa e coordinerà le prossime attività.

A proposito di Carla Messina

Vedi anche

A Birgi, su disposizione del Ministero, si intersificano i controlli

A fronte delle molteplici segnalazioni allarmistiche sul rischio di contagio del Coronavirus, che si stanno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *