giovedì , 22 Febbraio 2024

CONSIGLIO COMUNALE MARSALA. COMUNICAZIONI E DIBATTITO SULLA FUTURA SEDE DEL CORSO UNIVERSITARIO DI ENOLOGIA

Alla presenza di 19 consiglieri comunali, la seduta di ieri dell’Assemblea Civica ha registrato divere comunicazioni da parte dei partecipanti.

F. Coppola chiede di conoscere la progettualità del sindaco illustrata nei giorni scorsi alla cittadinanza, in particolare i progetti pista urbana, piazza Mameli e Piano utilizzo demanio marittimo (Pudm); segnala che via del Fante è piena di fango a causa della terra rimossa per i lavori alla rete fognaria e richiede intervento di pulizia; desidera chiarimenti sulla comunicazione di Marsala Schola riguardo alla mensa non garantita per il prossimo anno scolastico, pur affermando che l’assessore Piraino ha assicurato attenzione al riguardo ed ha inviato una nota correttiva. Su quest’ultimo punto, il presidente Sturiano afferma che il Consiglio può valutare e dare indicazioni politiche, anche per rassicurare le famiglie e trovare le risorse per la mensa del prossimo anno.

P. Ferrantelli, ribadisce i disagi della pista dello Stagnone; chiede il ripristino dei punti luce nell’area delle palazzine di via Mazara, non ancora avvenuto a due anni di distanza perchè “si dice” sia di pertinenza regionale.

P. Carnese, comunica che lascia momentaneamente l’MPA e si iscrive al gruppo misto per motivazioni prettamente politiche.

L. Orlando, esprime amarezza per l’assenza dell’Amministrazione (nel corso della seduta sono poi intervenuti gli assessori M. Milazzo, I. Gerardi, V. Piraino e il sindaco M. Grillo; ndr); condivide l’intervento di Coppola, non avendo compreso quali progetti e da chi saranno realizzati; sull’edilizia sportiva, afferma che nessun intervento è stato avviato; lamenta problemi alla viabilità, con chiusure e disagi, pur avendo presentato in merito mozioni e atti di indirizzo; segnala scuole senza acqua da giorni e problemi di approvvigionamento in diverse zone; infine, afferma che non si comprende come l’A.C. intenda rilanciare Marsala Schola alla luce di alcuni problemi che stanno attraversando l’Istituzione, quali refezione, scuolabus, personale.

M. Fernandez, dichiara che la questione mensa è stata accennata in sede di Commissione sport e turismo, ma l’argomento sarà affrontato nella prossima seduta della Commissione stessa. Sul punto, L. Orlando chiede di aggiungere a quell’odg anche l’argomento servizio scuolabus, prive di pedane per alunni disabili.

Concluse le comunicazioni e subito dopo avere approvato un debito fuori bilancio (punto 12), ha preso la parola l’assessore I. Gerardi che ha chiarito la situazione dei guasti alla rete idrica: a Fontanelle si è in attesa della scheda motori, con la ditta che ancora non provvede (possibili penali e revoca dell’incarico); a Sinubio, risolto il problema causato dall’Enel, con scuola Pipitone rifornita con autobotti. Sull’impianto elettrico segnalato da P. Ferrantelli, lo stesso assessore ha comunicato che appena affidati i lavori di manutenzione, sarà verificata la competenza (se regionale o comunale) e si troverà una soluzione.

A. Vinci, sul punto, segnala che ci sono decine di stradine illuminate ma non frazionate, espropriate e quindi acquisite al patrimonio comunale. Pertanto, propone di fare chiarezza in merito e risolvere l’annoso problema, acquisendo in tal senso anche la disponibilità della Presidenza.

A conclusione della seduta è intervenuto il sindaco M. Grillo per comunicazioni all’Aula, così come preannunciato ai consiglieri dallo stesso presidente E. Sturiano.

La comunicazione del sindaco ha riguardato il Corso di Laurea in Enologia e dei laboratori a servizio dello stesso, per i quali si registrano problemi per il proseguo dell’attività didattica nel prossimo Anno Accademico. Sul punto si è aperto un dibattito in Aula – cui sono intervenuti i consiglieri F. Coppola, G. Di Pietra, N. Fici e lo stesso presidente E. Sturiano – che ha toccato anche il tema delle sedi dell’Alberghiero e dell’ITET (su cui ha competenza il Libero Consorzio comunale), nonchè la gestione del Convitto Audiofonolesi (il Comune compartecipa alle spese di funzionamento). La complessa questione, in evoluzione, mette in discussione la permanenza del Corso di Laurea a Marsala – per il quale, in precedenza, il sindaco Grillo ha fatto più interventi e incontri istituzionali – e su cui adesso chiede anche la forte attenzione da parte del Consiglio per eventuali iniziative da intraprendere in maniera condivisa e unitaria.

Al termine dei lavori, il presidente E. Sturiano ha aggiornato i lavori a martedì prossimo, 21 marzo, alle ore 17.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Rifiuti indifferenziati: è emergenza. La situazione è estremamente delicata

C’è molta apprensione e preoccupazione da parte dei 13 Sindaci dei Comuni della Provincia che …