sabato , 26 Novembre 2022

L’ITALIA DELLE PROMESSE

VINCENZO SAMMARTANO – Se questa è la politica. Oggi la Meloni. Domani avanti un’altro.

Scrive Raffaele a VesuvioLive.it. Laureato, parla 2 lingue e tanta voglia di lavorare. Ma poi ci si scontra con la realtà.

Scrive che “in una struttura ricettiva del centro storico di Napoli per tre giorni di lavoro a settimana la paga offerta è stata di 80 euro, poco più di tre euro l’ora, in nero ovviamente”.

Poi scrive che “per un full time sei giorni su sette mi hanno offerto 900 euro al mese. Poi mi è stato spiegato che il giorno libero praticamente non esisteva perché o iniziavo più tardi facendo il turno di notte o sostituivo chi era in ferie. Durante un altro colloquio fatto a Casoria per un turno di otto ore, sei giorni su sette, l’offerta è stata di 150 euro a settimana”.

In questa campagna elettorale, tanti i partiti che hanno promesso la cancellazione o la rimodulazione del Reddito di Cittadinanza. Primo fra tutti Fratelli d’Italia, secondo partito in Italia dopo il partito dell’astensione. Ma poi anche i Calenda, i Renzi con la fidata Elena Boschi.

Dall’altra parte, dagli aspiranti senatori e deputati nessuna parola contro quelle paghe degne di un sistema schiavista.

Dalla politica nessuna parola per quel mezzo milione di italiani che hanno lasciato l’Italia dal 2015 al 2020 per trasferirsi all’estero.

Dalla politica nessuna parola su come rendere il paese più meritocratico e di conseguenza più competitivo nel rispetto della dignità della persona e delle norme vigenti in materia di lavoro.

Oggi come ieri. Un exploit dopo l’altro. Renzi, Salvini, Conte ed oggi la Meloni. Ma alla fine tutto cambia affinché nulla cambi.

Ma domani è un’altro giorno. Ci si prepari al prossimo exploit.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

PODISMO – A.S.D. PODISTICA SALEMITANA: ANNATA STRAORDINARIA PER IGNAZIO CARUCCIO

L’A.S.D Podistica Salemitana del presidente Alberto Caradonna è ormai presente dal 2011 nel mondo del …