sabato , 26 Novembre 2022

Cambiamenti climatici. La siccità sta mettendo a dura prova le colture e gli impianti di produzione di energia del nord Italia

Vincenzo Sammartano – Che qualcosa sia cambiato a livello climatico è sempre più sotto gli occhi di tutti noi. La siccità che sta colpendo il Nord Italia sta mettendo a dura prova le colture e gli impianti di produzione di energia.

Non piove da ormai quasi 3 mesi. Il Po è in secca, così come tanti altri grandi fiumi che registrano livelli di portata paragonabili a quelli di piena estate.

A conferma di quanto riportato nelle testate nazionali, Un nostro lettore ci invia una foto scattata poco prima dell’atterraggio all’aeroporto Ronchi dei Legionari di Trieste, dove si vede chiaramente lo stato del fiume Isonzo.

L’Osservatorio sulle crisi idriche conferma che gli affluenti Trebbia, Secchia e Reno sono ai minimi storici dal 1972, mentre la portata della Dora Baltea, dell’Adda e del Ticino è al 25% della normale portata per questo periodo.

A peggiorare la situazione è la poca neve caduta in montagna e che garantisce un continuo flusso di acqua verso valle nei periodi primaverili ed estivi.

Prendendo spunto da questa situazione che si sta verificando al nord Italia, in Sicilia, il tema dell’acqua deve essere affrontato dalla classe politica senza barricarsi dietro le ideologie.

L’acqua è un bene primario e la sua gestione va affrontata e programmata con molto anticipo, per evitare di vivere in perenne emergenza.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

PODISMO – A.S.D. PODISTICA SALEMITANA: ANNATA STRAORDINARIA PER IGNAZIO CARUCCIO

L’A.S.D Podistica Salemitana del presidente Alberto Caradonna è ormai presente dal 2011 nel mondo del …