sabato , 22 Gennaio 2022

Vela – Filippo Noto, timoniere della Società Canottieri Marsala, vince il Trofeo Campobasso 2022

Dopo un anno di stop a causa dell’emergenza sanitaria, dal 4 al 6 gennaio 2022 si è svolto il 28esimo Trofeo Marcello Campobasso di vela, nelle acque del golfo di Napoli. L’evento, voluto fortemente dalla Federazione Italiana Vela, è stato organizzato dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia. Si tratta di una regata internazionale, aperta ai giovani timonieri della classe Optimist, che quest’anno ha visto la presenza di ben 250 velisti provenienti da tutto il mondo. Le nazioni rappresentate, oltre all’Italia, sono state Cipro, Croazia, Finlandia, Israele, Repubblica Ceca, Slovacchia, Svezia, Tailandia e Turchia.


Al Trofeo Campobasso, si affianca da sempre il Trofeo Unicef, destinato al vincitore della Divisione B, ovvero i timonieri più giovani (9-10 anni), che quest’anno è stato vinto da Filippo Noto, atleta di punta della Società Canottieri Marsala. Un grande risultato che arriva al termine di una stagione agonistica ricca di grandi emozioni, soddisfazioni e vittorie, che di fatto hanno permesso al giovanissimo Filippo di essere annoverato tra i migliori Cadetti italiani. Ad accompagnarlo in questo esperienza suo padre, Mario Noto, nonché direttore sportivo della Società Canottieri e allenatore della squadra Optimist insieme al tecnico Giuliana Liuzza, un team solido che lavora bene da anni e che permette alla città di Marsala di essere fiera dei meriti sportivi di tutti gli atleti della Canottieri.

Putroppo,  a seguito dell’improvvisa scomparsa di Claudio Brighenti, allenatore della squadra del Circolo Vela Toscolano Maderno, avvenuta nel tardo pomeriggio di mercoledì 5 gennaio, il Trofeo si è concluso con un giorno di anticipo, pertanto non si sono svolte le prove previste per giovedì 6 gennaio e la successiva premiazione.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Questa teoria di Kapuscinski la condivido tantissimo.Sono stato un appassionato di giornalismo fin da piccolo, tanto che fondai a scuola un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco le mie esperienze maturate in rapida successione: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Al via la campagna nazionale “No al patto di stabilità” – La Uil Trapani promuove sul territorio l’iniziativa sindacale contro l’austerità

“Nelle ultime settimane – afferma il segretario generale Uil Trapani Eugenio Tumbarello – la Commissione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *