lunedì , 27 Settembre 2021

Circolo PD online Nilde Iotti: “Fondi europei, sicurezza, turismo, covid-19. Ecco tutte le pecche del sindaco Grillo”

Il Circolo PD online Nilde Iotti ha convocato un’assemblea per affrontare i temi più urgenti che l’attuale amministrazione non ha saputo risolvere. Fra questi, i progetti già approvati e finanziati dall’Unione europea. Si tratta di fondi di parecchi milioni di euro alcuni dei quali destinati all’eliminazione dei passaggi a livello che nello stato in cui si trovano rendono ancora più gravoso l’irrisolto, annoso problema della mobilità cittadina e territoriale di Marsala.

Il Circolo è consapevole dell’estrema importanza che rivestono i fondi europei, per questa ragione non può, né deve consentire al sindaco e alla sua giunta di snaturarne le finalità. Compito del Circolo è anche quello di denunciare carenze e incapacità da parte di questa Amministrazione nel non saperli utilizzare secondo le linee guida previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Poiché c’è il rischio concreto che i provvedimenti finora adottati dall’attuale amministrazione abbiano reso più pesante e critica la situazione del Comune di Marsala, in ogni settore, il nostro Circolo ritiene sia indispensabile trovare una linea comune con l’opposizione, sia all’interno del Consiglio che nel territorio, per condurre una battaglia al fine di evitare altri guai che la nostra città non sarebbe in grado di tollerare.

Sulla base di queste considerazioni si è poi sviluppato un dibattito intorno alla relazione della Coordinatrice Linda Licari per valutare innanzitutto una serie di iniziative e di proposte a medio e breve termine. Iniziando da un proficuo rapporto di collaborazione con le forze di centro sinistra presenti nella città, con i consiglieri dell’opposizione e soprattutto con i cittadini, con i quali il circolo ha avviato da tempo un dialogo continuo e intenso che sta dando ottimi risultati.

Partiamo ancora dai fondi europei già finanziati, e in special modo, da quelli del settore Ambiente e Territorio. Non possiamo non prendere in considerazione lo stato di degrado in cui versa la città, dal centro alle periferie, così come quotidianamente viene evidenziato dalla nostra stampa locale e dagli stessi cittadini.

Un altro punto importante riguarda i progetti già approvati che attendono di essere appaltati: per migliorare le condizioni ambientali dello Stagnone, in particolare il progetto Rinasce (fondi PO FESR 2014/2020) per i lavori di ripristino dei canali della Bocca Nord dello Stagnone; per assicurare un’efficace sorveglianza della Riserva e sanificare lo stato di abbandono in cui versa, tra le discariche abusive che non vengono rimosse, accompagnate da un’adeguata scerbatura nel rispetto della flora e della fauna presente; il ripristino dei pontili che sono stati oggetto di speculazione elettorale da parte di una Deputata regionale marsalese, che lo scorso anno ha sbandierato ben 100 mila euro disponibili per il loro rifacimento, progetto che attende ancora di essere attuato.

Un altro punto importante concerne la mancata progettualità di Marsala come città turistica: i lidi sono irraggiungibili, con strade strette e impercorribili, e sebbene molto frequentate, sono ancora quelle che erano state transitate nel dopoguerra.

A proposito della progettualità di città ecosostenibile, ci siamo chiesti che fine hanno fatto gli altri progetti delle piste ciclabili che riguardano il centro e la zona dei lidi sud. Per quali ragioni la neo amministrazione non ha dato  seguito a questi progetti? La risposta non può che essere ricercata nell’incapacità più volte dimostrata, nell’insipienza, nel pressapochismo o in altre ragioni di cui non è dato sapere ai comuni cittadini.

Accanto a tutto questo c’è un altro aspetto, che abbiamo già trattato in precedenti documenti, ed è l’incresciosa situazione che si è venuta a determinare a seguito della mancata, colpevole, rimozione dei rifiuti ad Amabilina, alla Salinella e in varie periferie della città, dove si verificano frequenti roghi, causando danni irreversibili all’ambiente e alla salute dei cittadini.

Chiediamo al Sindaco che si faccia promotore, per sanare queste e altre inadempienze, affinché attivi l’amministrazione anche nella direzione di maggiori e mirati controlli su tutto il territorio marsalese. Gli chiediamo che sia egli stesso più sensibile e vigile nell’impartire direttive più efficaci sull’ igiene, la pulizia della città e le contrade i cui abitanti  si sentono sempre più emarginati.

Si erano fatti proclami sulla protezione civile e le guardie ambientali. Che ci sarebbero state migliori condizioni per la protezione dell’ambiente il cui progetto purtroppo più volte annunciato in campagna elettorale è stato clamorosamente depennato essendo rimasto nelle promesse non mantenute o solo come traccia della propaganda elettorale.

In questo senso suscita non poche perplessità anche la gestione dei fondi destinati alla cultura per la mancata trasparenza nella loro gestione.

Altrettanto grave è la gestione del personale con le relative procedure di assunzioni e variazioni contrattuali che non tengono conto dei più elementari criteri del buon andamento e dell’imparzialità della pubblica amministrazione.

In campagna elettorale è stato promesso dal Sindaco che ci sarebbe stato un intervento massiccio di forze dell’ordine nel territorio per garantire più sicurezza in città, specialmente nel fine settimana. Anche qui nulla di fatto. gli ultimi episodi lo dimostrano.

Per quanto riguarda la comunicazione ai cittadini sulla situazione Covid-19 a Marsala, non si ricevono più informazioni chiare e puntuali, come richiesto, ma il silenzio che induce i cittadini ad allentare le regole basilari di comportamento che ci tutelano da eventuali contagi.

Il Circolo PD online Nilde Iotti si impegna a dare continuità ad un’azione politica capace di incidere nel territorio, tenendo conto in primo luogo della volontà e delle esigenze e gli interessi legittimi, individuali e collettivi, dei cittadini che aspirano ad un positivo radicale cambiamento della città, a un più concreto impegno delle forze politiche sinceramente progressiste e democratiche, affinché riescano a compiere e portare avanti   iniziative volte al progressivo miglioramento della qualità di vita dei cittadini nell’ambito di una prospettiva sempre più europea senza sovranismi e populismi.

Coordinatrice del Circolo PD online Nilde Iotti

Linda Licari

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Questa teoria di Kapuscinski la condivido tantissimo.Sono stato un appassionato di giornalismo fin da piccolo, tanto che fondai a scuola un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco le mie esperienze maturate in rapida successione: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Marsala, terza giornata degli Stati Generali dell’Export. Luigi Di Maio: “dobbiamo aiutare soprattutto gli enti territoriali”

FOTO: Angelo Barraco Si è ufficialmente conclusa la terza edizione degli Stati Generali dell’Export che …