lunedì , 27 Settembre 2021

Marsala, “Chi mi manca sei tu”: domenica 1 agosto a San Pietro Marco Morandi in uno spettacolo omaggio a Rino Gaetano

L’evento si si inscrive all’interno della Rassegna “La vita: che spettacolo” organizzata dalla compagnia teatrale Sipario presieduta da Vito Scarpitta.

La storia di Rino Gaetano attraverso gli occhi di una groupie, ossia una fan particolarmente affezionata che seguiva il suo idolo in tutte le tournee. Si tratta dello spettacolo “Chi mi manca sei tu”, sull’indimenticabile Rino Gaetano, con Marco Morandi e Claudia Campagnola nei panni della groupie. Lo spettacolo musicale si terrà nell’atrio del complesso monumentale San Pietro domenica 1 agosto alle 21,30 e si inscrive all’interno della Rassegna “La vita: che spettacolo” organizzata dalla compagnia teatrale Sipario presieduta da Vito Scarpitta. Il cartellone conta sul patrocinio del Comune di Marsala
A dar vita alla musica di Gaetano sarà una band formata da: Giorgio Amendolara (piano e tastiere), Menotti Minervini (basso) Umberto Vitiello (batteria e percussioni) mentre la voce – e la chitarra – saranno di Marco Morandi, figlio di Gianni, che da anni si distingue tra performance teatrali e concerti.
Domenica saranno protagoniste le più note canzoni di Rino Gaetano come: “Tu..forse non essenzialmente tu”, “Cogli la mia rosa d’amore”, “Aida”; “Sfiorivano le viole”; “Spendi, spandi, effendi”, “ Sfiorivano le viole”, “Escluso il cane”, “E cantava la canzone”, “Sei ottavi”, “Mio fratello è figlio unico”, e i pezzi sulle donne: Gianna, Maria Berta; Nuntereggae più; “Ma il cielo è sempre più blu”, “A mano a mano”. Lo spettacolo è scritto e diretto da Toni Fornari su soggetto di Toni Fornari.

A proposito di Redazione

Il giornale si pone l’obiettivo di raccontare con assoluta trasparenza, un volto inedito della Sicilia; profumi, colori ma anche sfumature e ombre non ancora nitide di una terra in continuo mutamento. Esperti del settore che, attraverso le loro rubriche, racconteranno in modo inedito ed esclusivo una terra piena di risorse ma troppo spesso dimenticata perché arida di memoria e cultura. TriLEGGO vuole rappresentare un punto di riferimento unico per i visitatori del tempo che hanno smarrito la memoria storica ma che vorrebbero riportare nella loro mente i profumi e gli odori di una terra ormai lontana, desueta e a tratti dimenticata. Ci occupiamo, inoltre, di fatti di attualità, cronaca, politica e sport senza sentirci fonte di informazione ma strumento dell’informazione. “Puoi leggere, leggere, leggere, che è la cosa più bella che si possa fare in gioventù: e piano piano ti sentirai arricchire dentro, sentirai formarsi dentro di te quell’esperienza speciale che è la cultura”, Pasolini.

Vedi anche

Marsala, terza giornata degli Stati Generali dell’Export. Luigi Di Maio: “dobbiamo aiutare soprattutto gli enti territoriali”

FOTO: Angelo Barraco Si è ufficialmente conclusa la terza edizione degli Stati Generali dell’Export che …