sabato , 31 Luglio 2021

Taormina, anche il professor Francesco Pira tra gli scrittori ospiti del Taobuk Festival 2021

Anche il saggista Francesco Pira,  professore associato di sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’Università di Messina, sarà tra gli scrittori ospiti del Festival Internazionale Taobuk di Taormina edizione 2021 . Presenterà il suo ultimo lavoro “Figli delle App” (Edizioni Franco Angeli – Collana di Sociologia) lunedì 21 giugno 2021 alle ore 17 presso la sala B di Palazzo Ciampoli.

“Sono felice di partecipare –  ha dichiarato il professor Pira-   a questo prestigioso evento che si svolge in una città magica. Sono stato già ospite del Festival nel 2019. Ringrazio il Direttore Artistico Antonella Ferrara  per questa opportunità di parlare delle nuove tecnologie e di pre-adolescenti e adolescenti in una società in continuo mutamento. Converserò con il giornalista Emilio Pintaldi che ringrazio per la disponibilità. Taobuk è una vetrina internazionale di grandissimo prestigio e sono felicissimo di partecipare”.

Generazioni a confronto attraverso lo studio delle metamorfosi dei paradigmi tecnologici  questo il tema di cui parlerà il sociologo siciliano che, con una lucida analisi dei modelli comunicativi,  offre una brillante esposizione del rapporto tra la digitalizzazione e i preadolescenti e gli adolescenti. Attraverso lo studio delle mutazioni e delle metamorfosi dei nostri paradigmi tecnologici, Figli delle app (Franco Angeli) mette al centro una questione cruciale per la comprensione dell’universo social che ci circonda, primo passo per ridefinire quella dicotomia tra le relazioni autentiche e le connessioni virtuali che è spesso al centro del dibattito pubblico.

A proposito di Redazione

Il giornale si pone l’obiettivo di raccontare con assoluta trasparenza, un volto inedito della Sicilia; profumi, colori ma anche sfumature e ombre non ancora nitide di una terra in continuo mutamento. Esperti del settore che, attraverso le loro rubriche, racconteranno in modo inedito ed esclusivo una terra piena di risorse ma troppo spesso dimenticata perché arida di memoria e cultura. TriLEGGO vuole rappresentare un punto di riferimento unico per i visitatori del tempo che hanno smarrito la memoria storica ma che vorrebbero riportare nella loro mente i profumi e gli odori di una terra ormai lontana, desueta e a tratti dimenticata. Ci occupiamo, inoltre, di fatti di attualità, cronaca, politica e sport senza sentirci fonte di informazione ma strumento dell’informazione. “Puoi leggere, leggere, leggere, che è la cosa più bella che si possa fare in gioventù: e piano piano ti sentirai arricchire dentro, sentirai formarsi dentro di te quell’esperienza speciale che è la cultura”, Pasolini.

Vedi anche

Evade dagli arresti domiciliari: scoperto dalla Polizia di Stato a bordo di un treno regionale in Provincia di Trapani

La Polizia Ferroviaria di Trapani durante un servizio di vigilanza a bordo di un treno …