martedì , 28 Giugno 2022

Nuovo padiglione presso l’ospedale. Interviene con preoccupazione l’ex sindaco Di Girolamo

“Leggo con stupore ed amarezza, non solo che i lavori del nuovo padiglione, presso il P. Borsellino, per i pazienti Covid-19 sono fermi e ce ne eravamo accorti, ma che ancora non c’è il progetto esecutivo e che lo stanno elaborando solo adesso: è di una gravità incredibile, oltretutto dopo i tanti comunicati sbandierati. A questo punto sono d’obbligo alcune domande. Con quale trasparenza e correttezza è stato aggiudicato un lavoro di 12/13 milioni di euro senza un progetto esecutivo?  Visto che i lavori debbono ancora iniziare e chissà quando, saranno mai finiti? Resterà una cattedrale nel deserto?           

L’ospedale P. Borsellino quando sarà liberato dai pazienti Covid e vi si potranno ricoverare quelli non Covid? Una popolazione di 100 mila abitanti non può continuare a non avere un ospedale per pazienti non Covid e a non avere i poliambulatori funzionanti. Il sindaco, il presidente del consiglio, gli assessori e i consiglieri comunali, gli assessori e i deputati regionali della città e della provincia del centro destra, l’assessore regionale alla sanità, che in più occasioni sono stati insieme a farsi foto e a prendersi meriti non si sa di cosa, non hanno niente da dire alla città? Magari potrebbero iniziare dal chiedere scusa. Sulla salute delle persone, non si può e non si deve scherzare.

I cittadini hanno diritto a saperne di più e soprattutto ad avere al più presto l’ospedale dove potersi ricoverare per  curare le malattie non dovute al Covid, che sono molte di più e non sono assolutamente scomparse. Basta bugie sull’ospedale, troppe sono state fino adesso. Basta propaganda politica sulla salute dei cittadini.”

Dott. Alberto Di Girolamo

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Star Cycling Lab ben figura durante tutto il week end

Star Cycling Lab protagonista durante tutto il week end senza però cogliere nessun podio!  Il …