venerdì , 28 Febbraio 2020

Gela, operai licenziati, Mancuso (FI): “Inefficienza della deputazione nazionale, invito il Ministro dell’ambiente a intervenire”

Palermo, 03/12/2019: il deputato di Forza Italia all’Ars, l’On. Michele Mancuso lamenta l’ assenza e l’inefficienza della deputazione nazionale ed in particolare quella governativa, “non è possibile – sostiene l’Onorevole – che dalle Istituzioni regionali si è riusciti ad avere il via in pochi giorni, mentre a causa della burocrazia centrale, c’è il rischio di far sfumare una grande opportunità per il territorio. Invito il Ministro dell’ambiente a intervenire pubblicamente sulla vertenza”. Le rimostranze di Mancuso circa la chiusura dei cantieri dell’indotto alla Green Refinery dell’Eni sono state avanzate in segno di protesta contro il licenziamento dei 15 dipendenti della ditta Tes.

Onorevole Michele Mancuso

“Di fatto – conclude il Parlamentare – tale cortocircuito burocratico sta causando il mancato rinnovo delle commesse di lavoro sia per la manutenzione che per la costruzione di nuovi impianti, con il pericolo di perdere le somme che Eni avrebbe impegnato su Gela. Mi chiedo come da Roma possano dormire sonni tranquilli sapendo del problema creato, oltre ai posti di lavoro persi. Noi, insieme alle rappresentanze istituzionali del territorio, saremo pronti a qualsiasi forma di protesta, consapevoli che non si può più rinviare una situazione così grave”.

A proposito di Giulio Dino De Bartoli

Classe 89. Laureato presso la LUMSA di Palermo. Ha svolto mansioni di operatore segretariale presso un noto studio legale di Marsala nel quale ha anche svolto la pratica forense. Abilitato alla professione di avvocato il 18 ottobre 2018, iscritto all'albo del Tribunale di Marsala dal 12 febbraio 2019

Vedi anche

Unicef: assunzione di un giornalista per un progetto annuale

L’Unicef, Agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di tutelare i diritti deibambini e delle …