sabato , 13 Luglio 2024

IL SERVIZIO DI RADIO TERAPIA DELL’OSPEDALE ABELE AIELLO PROSEGUE LA SUA ATTIVITA’

Il Commissario dell’Asp di Trapani Ferdinando Croce ha risposto alla una nota a lui indirizzata dal Sindaco di Marsala Massimo Grillo e da quello di Mazara del Vallo Salvatore Quinci, preoccupati per la ventilata chiusura del Servizio di Radio Terapia dell’ospedale “Abele Aiello” di Mazara.

Nella nota testualmente i due sindaci avevano evidenziato:

ci giungono notizie da più parti e da diversi parenti di ammalati che il servizio di Radioterapia Oncologica dell’Ospedale “Abele Aiello” di Mazara del Vallo starebbe per essere chiuso.

E’ questa una notizia che se confermata sarebbe di grandissimo nocumento per i tanti pazienti oncologici che nel centro ospedaliero di Mazara, in un momento altamente delicato della loro esistenza, vengono seguiti con amorevole cura dall’equipe diretta dal dottor Antonino Daidone.

A parte l’aspetto “umano” di grande valenza e non certo trascurabile, ce ne sono altri “pratici” di altrettanta importanza.

La chiusura del Servizio di Radioterapia dell’Abele Aiello significherebbe, infatti, indirizzare i pazienti, per la stragrande maggioranza, nel centro di Bagheria con conseguenti disagi e aggravi di spesa e, anche, con l’incertezza di poter proseguire subito le terapie già iniziate.

E a proposito di terapia all’avanguardia, proprio a Mazara del Vallo si sta attuando un metodo nuovo per il “puntamento”, fase propedeutica, all’inizio dei cicli di radioterapia. Non più il classico “tatuaggio” ma una maschera protettiva che lascia molto meno margine di errore e conseguentemente di danno alle parti del corpo non colpite dal cancro.  

E’ chiara dunque la valenza e l’importanza del Servizio offerto a Mazara”.

Tempestiva la risposta del Commissario Croce il quale dopo tracciato una breve cronistoria del servizio di radio terapia rassicura i Sindaci sulla prosecuzione dello stesso.

“Completata la fase di esternalizzazione del servizio con il supporto del Centro di Medicina nucleare San Gaetano di Bagheria durata sette anni e ultimata la formazione del personale dell’Asp – precisa il Commissario Straordinario Ferdinando Croce – da oggi, 1° luglio, prestiamo questo tipo di cure ai pazienti con le stesse modalità di prima e soprattutto grazie a una equipe specialistica interamente costituita da personale dipendente dell’azienda.

Nessun disagio, dunque, per gli ammalati che continuano normalmente a fruire della Radio Terapia”.

Una notizia estremamente positiva – concludono i Sindaci Grillo e Quinci – per la quale ringraziamo il Commissario Croce ma soprattutto perché consente a tanti malati oncologici, già provati dalle loro patologie, di evitare altri traumi”.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

RICERCATO IN CAMPO INTERNAZIONALE: ARRESTATO A TRAPANI DALLA POLIZIA DI STATO

Un trentenne, di nazionalità indiana, è stato tratto in arresto lunedì 8 luglio u.s. dalla …