sabato , 13 Luglio 2024

Filippo, poi Fra Bernardo da Corleone“l’Anima Rinata”

Vincenzo Giannone è nato a Corleone ma vive a Marsala ed è un compositore di poesie.
Questa poesia, dal titolo Filippo, poi Fra Bernardo da Corleone, è ispirata alla vita e nel ricordo dell’umiltà fatta a persona di San Bernardo da Corleone.

Filippo, poi Fra Bernardo da Corleone
“l’Anima Rinata”

Da Corleone antica, terra di contrasti
un giovane ribelle, dal cuore indurito
Filippo abile spadaccino, nel duello, quasi assassino
ma la luce Divina
ha cambiato il suo destino .

La spada abbandonata, per l’abito umile
Fra Bernardo, il cappuccino
d’allora, in perenne penitenza
rendendo sacra da quell’istante
ogni attimo, la sua esistenza.

Nelle strade, mendicante scalzo
predicava l’amore, il perdono la pace
tra i poveri e i malati, conforto e sorriso
un esempio luminoso, di carità sincera
nel mondo corrotto
una voce di speranza vera.

Non ha paura del male, né della morte
perché la sua fede
è uno scudo più forte .

Affronta il demonio
vincendo ogni battaglia
con la preghiera e il digiuno
con l’umiltà e l’amore
senza bisogno di nessuno.

Oggi come ieri, Fra Bernardo ci fa ricordare
che, anche nel buio più fitto
la luce può entrare
e la redenzione è possibile
per chi sa amare.

La vera santità, è vivere per gli altri.

Fra Bernardo, sovente umilmente pregava
dicendo :“ O Signore Gesù, cerco il tuo viso
nell’attesa e nella speranza
di entrare in paradiso.“

Il giorno in cui,in cielo è transitato
la pace e la visione di Dio
e il tanto desiderato
Paradiso, Paradiso, Paradiso !
Fra Bernardo, con gioia, infine ha trovato.
Il ricordo, della sua immensa umiltà, a noi tutti ha lasciato.
Vincenzo Giannone

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

RICERCATO IN CAMPO INTERNAZIONALE: ARRESTATO A TRAPANI DALLA POLIZIA DI STATO

Un trentenne, di nazionalità indiana, è stato tratto in arresto lunedì 8 luglio u.s. dalla …