domenica , 19 Maggio 2024

NUOVO PSI: NEL CENTRO STORICO DI MARSALA, C’E’ UNA STRADA CHE E’ ANCORA UNA TRAZZERA. LA VIA FRAZZITTA

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma del segretario del Nuovo PSI Rosario Lunetto.

Qualche giorno addietro, il Sindaco di Marsala, ha proposto alla cittadinanza marsalese, tramite i social, un sondaggio sul decoro urbano, dove vorrebbe acquisire, suggerimenti, consigli, proposte di come poter far apparire, meglio, il centro storico di Marsala, quinta città della Sicilia.

Ora, nell’inaccettabile indifferenza delle istituzioni, ben vengano le proposte di soluzioni alternative, ben venga anche la concreta (e meritevole) disponibilità dei suggerimenti di tutti i cittadini, ma a Marsala, proprio nel centro storico, c’è una strada che ancora è una trazzera. E’ la Via Frazzitta, la strada che costeggia l’Ufficio Postale, congiungendo la Via della Gancia (sede di accesso del Palazzo VII Aprile), con la Via Abele Damiani.

Malgrado i cittadini, tempo fa hanno fatto una raccolta di firme presentate al Comune per far bonificare la storica strada (non servite a nulla), ora, di recente, la stessa arteria,  è stata devastata e lasciata in uno stato di totale abbandono, dopo i lavori della posa in opera della rete fognaria comunale. La ditta appaltatrice non ha completato i lavori di sistemazione con la messa del tappetino di asfalto, come in tutte le altre strade.

La viabilità di essa, anche pedonale, risulta compromessa dallo stato sterrato che presenta, con l’abbandono di rifiuti pericolosi e la crescita spontanea di qualsiasi tipo di erbacce. Decoro urbano? Questa è la degna metafora della politica marsalese, così indifferente al patrimonio storico-culturale,  da non prendersene cura e, perfino, da non riconoscerlo. Per la serie: meglio una (qualunque) trazzera oggi, che una (regia) strada domani.

            Il Segretario Comunale e Vice Segretario Provinciale Nuovo PSI Rosario Lunetto

                                                            

                                                                                  

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

HANDBALL: EN PLEIN DELL’I.C. CAVOUR-MAZZINI