domenica , 19 Maggio 2024

Ciokowine Fest 2024 ad Alcamo, le aziende CNA partecipano numerose. Orlando: “Le nostre eccellenze agroalimentari grande risorsa per il turismo”

Le nostre eccellenze del settore agroalimentare sono grande risorsa per l’economia turistica in Sicilia. Lo ha detto il Presidente di CNA Trapani, Giuseppe Orlando, all’evento inaugurale del Ciokowine Fest 2024, ieri 6 aprile presso l’aula consiliare del Comune di Alcamo. Un assunto che è avvalorato sia dai dati del Rapporto sul Turismo enogastronomico italiano 2023, che vedono la Sicilia destinazione prediletta dai turisti enogastronomici italiani, sia da quelli recentemente diffusi dalla Regione Siciliana sulla crescita dell’export dei prodotti agroalimentari dai Distretti del Mezzogiorno.

 Alla presenza, in particolare, del Sindaco Domenico Surdi e dell’Assessore alle Attività Produttive Caterina Camarda, oltre che del Presidente dell’Associazione STS Erasmo Longo, la CNA ha ribadito quindi il suo sostegno a quella che può essere definita la Festa del cioccolato di Modica IGP e del vino Alcamo DOC,  e la volontà di contribuire a farla divenire un appuntamento annuale fisso, fiore all’occhiello della provincia.

Non a caso, da questa seconda edizione, insieme al Comune di Alcamo e all’Associazione STS, la CNA Trapani e la CNA Sicilia sono entrate a far parte ufficialmente dell’organizzazione dell’evento.

“E siamo ben accompagnati- continua Orlando- da oltre sessanta aziende nostre associate che partecipano a vario titolo a questa manifestazione”.

“Le nostre DOC e IGP, ma anche le nostre STG, Specialità Tradizionali Garantite, rappresentano un inestimabile patrimonio immateriale della nostra terra- aggiunge Tindaro Germanelli, coordinatore di CNA Agroalimentare Sicilia- da salvaguardare, valorizzare e promuovere. Ricordiamo anche che la Sicilia conta 276 prodotti inseriti nell’Elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali, un bene che appartiene all’identità del territorio e la cui produzione va assolutamente tutelata”.

Alla tavola rotonda sul tema “Le eccellenze dell’agroalimentare in Sicilia, volano della nostra economia”, coordinata dalla giornalista Pamela Giampino, sono inoltre intervenuti, tra gli altri: Erasmo Longo, Presidente dell’Associazione STS, e Giuseppe Fiore, sempre della STS, che hanno illustrato dettagliatamente l’evento; Cristina Cianti, Presidente provinciale CNA Turismo, che ha parlato anche delle notevoli lacune del territorio in merito ai servizi necessari all’accoglienza dei turisti; Salvatore Peluso, in rappresentanza del Consorzio per la tutela del cioccolato di Modica IGP, che ha relazionato sull’accoppiata vincente delle due eccellenze protagoniste del Chocowine fest; Enza Mione, dirigente dell’ITS Emporium del Golfo, che ha sottolineato l’importanza della formazione di esperti dell’agroalimentare illustrando il percorso formativo proposto dall’ITS.

Presenti anche il Sindaco di Castellammare del Golfo, Giuseppe Fausto, il Sindaco di Calatafimi Segesta, Francesco Gruppuso, e il Sindaco di Camporeale, Luigi Cino, che hanno manifestato il loro plauso all’organizzazione e al Comune di Alcamo che ospita la manifestazione.

Il Ciokowine Fest 2024 è la seconda edizione di una tre giorni che vuole celebrare l’accoppiata di due prodotti eccellenze della Sicilia, il cioccolato di Modica IGP e il vino Alcamo DOC, istituendo una sorta di gemellaggio ai fini di creare nuovi flussi turistici ed opportunità di sviluppo.

Tantissimi gli appuntamenti in programma fino a domenica 7 aprile: degustazioni, masterclass con esperti del vino e del cioccolato, cooking show, intrattenimento musicale e per bambini, contest, stand espositivi e laboratori, eventi per tutti i gusti e per tutte le età. Coinvolte numerose associazioni e aziende del territorio.

A proposito di Redazione

Il giornale si pone l’obiettivo di raccontare con assoluta trasparenza, un volto inedito della Sicilia; profumi, colori ma anche sfumature e ombre non ancora nitide di una terra in continuo mutamento. Esperti del settore che, attraverso le loro rubriche, racconteranno in modo inedito ed esclusivo una terra piena di risorse ma troppo spesso dimenticata. TriLEGGO vuole rappresentare un punto di riferimento unico per i visitatori del tempo che vorrebbero riportare nella loro mente i profumi e gli odori di una terra a tratti dimenticata. Ci occupiamo, inoltre, di fatti di attualità, cronaca, politica e sport senza sentirci fonte di informazione ma strumento dell’informazione. “Puoi leggere, leggere, leggere, che è la cosa più bella che si possa fare in gioventù: e piano piano ti sentirai arricchire dentro, sentirai formarsi dentro di te quell’esperienza speciale che è la cultura”, Pasolini.

Vedi anche

HANDBALL: EN PLEIN DELL’I.C. CAVOUR-MAZZINI