mercoledì , 28 Febbraio 2024

ARRESTATO PER FURTO E MINACCIA A PUBBLICO UFFICIALE UN SOGGETTO TUNISINO

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Catania – nel corso di un servizio di “pubblica utilità 117” – hanno eseguito un arresto in flagranza di reato, nei confronti di un soggetto di nazionalità tunisina, per aver commesso un duplice furto avvenuto in Catania, dapprima nei pressi di corso Sicilia e successivamente nelle vicinanze di piazza Cutelli, ai danni, rispettivamente, di una signora e di una studentessa minorenne.
L’autore del reato – un giovane ventitreenne – in entrambi i casi – aveva prelevato furtivamente, dalle borse delle vittime, i loro smartphone per poi darsi alla fuga, fino a quando nei pressi di Piazza San Francesco di Paola veniva fermato dai militari del I e II Gruppo della Guardia di Finanza di Catania e accompagnato in caserma per essere identificato.
Durante la perquisizione personale, i militari del I Gruppo rinvenivano non solo i telefoni cellulari delle due
donne, ma anche un collo di bottiglia rotto che il tunisino, prontamente, aveva provato a impugnato per
minacciare i militari.
Il giovane extracomunitario – privo di qualsiasi documento d’identità e senza fissa dimora – veniva tratto in
arresto per aver commesso il reato di furto con strappo, rapina, minaccia a pubblico ufficiale e possesso di arma impropria atto a offendere.
Su disposizione dell’Autorità giudiziaria, lo stesso veniva tradotto in carcere, mentre alle vittime venivano
restituiti i cellulari rubati.
L’intervento svolto dai militari del Comando Provinciale Catania conferma il costante impegno della Guardia di
Finanza nella capillare attività di controllo economico del territorio, in particolare nel capoluogo etneo dove è
stata intensificata e rafforzata la presenza delle Fiamme Gialle a presidio dell’ordine e della sicurezza pubblica

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

SI INSEDIA A TRAPANI IL NUOVO VICARIO DEL QUESTORE: È CONO INCOGNITO

Mercoledì 21 febbraio si è insediato il nuovo Vicario del Questore di Trapani, Primo Dirigente …