giovedì , 23 Marzo 2023

𝐀𝐑𝐓𝐄 𝐄 𝐅𝐄𝐃𝐄: 𝐈𝐓𝐈𝐍𝐄𝐑𝐀𝐑𝐈𝐎 𝐌𝐀𝐑𝐈𝐀𝐍𝐎 𝐃𝐀 𝐒𝐀𝐍𝐓𝐀 𝐌𝐀𝐑𝐈𝐀 𝐃𝐄𝐋𝐋𝐀 𝐆𝐑𝐎𝐓𝐓𝐀 𝐀𝐋𝐋𝐀 𝐌𝐀𝐃𝐎𝐍𝐍𝐀 𝐃𝐄𝐋𝐋𝐀 𝐂𝐀𝐕𝐀 – 𝐌𝐄𝐑𝐂𝐎𝐋𝐄𝐃Ì 𝟏𝟖 𝐆𝐄𝐍𝐍𝐀𝐈𝐎

Il culto del santo patrono della città di Marsala un tempo costituiva un appuntamento fondamentale con una tradizione molto forte. Era il momento per riunirsi con i propri familiari e ospitare parenti che spesso abitavano oltre mura che si recavano in città per visitare il santuario dedicato al Patrono. Erano giornate che trasmettevano un grande valore sia spirituale che umano, che con il passare del tempo ha perso i suoi valori e qui vuole riproporsi recuperando qualità culturali e immateriali.

Nell’ambito dei nuovi percorsi, allestimenti e dell’offerta di visita, i Musei di Baglio Anselmi e Parco di Lilibeo, propongono, con l’occasione data dalla festività della Madonna della Cava, patrona di Marsala il recupero e la riscoperta di questa tradizione attraverso un itinerario di arte e fede all’interno dei santuari mariani ubicati negli ingrottati di Santa Maria della Grotta e della Madonna della Cava. L’itinerario già disposto e organizzato in altre date, questa volta avrà la collaborazione della Diocesi di Mazara del vallo, nell’ambito del nuovo concept di valorizzazione del patrimonio archeologico, storico artistico e monumentale di Lilibeo-Marsala, preludio di altri percorsi in studio e da inserire nell’offerta culturale del sistema museale ai viaggiatori .
Le due chiese ipogeiche, risultato di un palinsesto di varie epoche e costruite con il riutilizzo di antiche latomie, sono legate dal fatto di essere chiese dedicate alla patrona di Marsala. La prima patrona della nostra Città era Santa Maria della Grotta come testimonia l’antico stemma di Marsala e dal 1788 venne proclamata la Madonna della Cava.

Giovani studenti del Liceo Classico Giovanni XXIII di Marsala vi guideranno alla riscoperta di questi importanti siti di grande valore storico-artistico ed archeologico.
Per le attività di fruizione, sicurezza e tutela i volontari dell’Associazione GIVA collaboreranno con il personale del Parco.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Panificazione e abusivismo, Cna Trapani chiede maggiori controlli

Su segnalazione di alcuni panificatori, e facendo riferimento al decreto Turano n° 335 del 5 …