martedì , 9 Agosto 2022

GDF PALERMO: SEQUESTRATE 9 TONNELLATE DI FERTILIZZANTI NON CONFORMI ALLA NORMATIVA EUROPEA

I Finanzieri del 1° Nucleo Operativo Metropolitano unitamente a funzionari del locale Ufficio delle Dogane,
nell’ambito delle operazioni di controllo assicurate presso il Porto di Palermo sulle merci in importazione nel
territorio dello Stato, all’esito di mirate attività di analisi dei profili di rischio sul complesso del flusso merci in
transito dallo scalo portuale del capoluogo siciliano, hanno sottoposto a sequestro 9 tonnellate di concime
fertilizzante stivate in un container proveniente dall’India e destinato ad un importatore palermitano.
In particolare, poiché dalle suddette operazioni di analisi e dal preliminare controllo documentale del carico
sorgevano sospetti circa l’effettiva qualità merceologica dei prodotti in esame, si procedeva ad una più accurata ricognizione fisica del container.
L’ispezione – finalizzata dalle Fiamme Gialle e dai funzionari doganali – permetteva di riscontrare violazioni in
merito all’etichettatura applicata sui fertilizzanti oggetto di controllo, concernenti l’assenza di talune indicazioni
obbligatorie e indispensabili per la compiuta identificazione e tracciabilità degli stessi, come prescritto dalla
normativa comunitaria, Regolamento UE n. 2003 del 2003.
La merce veniva sottoposta, pertanto, a sequestro amministrativo ai sensi dell’art. 13 della L. 689/81 mentre
all’importatore è stata contestata la violazione amministrativa ex D. Lgs. 75/2010 – art. 12 comma 2 lett. b che prevede una sanzione pecuniaria che varia da un minimo di €. 2.500 a un massimo di €. 6.000.
L’attività di servizio si inquadra nell’ambito della costante azione di controllo assicurata dalla Guardia di
Finanza e dall’Agenzia delle Dogane a contrasto dei traffici illeciti attraverso gli spazi doganali che interessano il territorio nazionale, a tutela della sicurezza dei prodotti, della salute dei consumatori e degli imprenditori che
operano nel rispetto delle regole.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

𝐈𝐧𝐟𝐫𝐚𝐬𝐭𝐫𝐮𝐭𝐭𝐮𝐫𝐞, 𝐨𝐤 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐆𝐢𝐮𝐧𝐭𝐚 𝐫𝐞𝐠𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐩𝐞𝐫 a𝐥 𝐩𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐩𝐞𝐫𝐞 𝐩𝐮𝐛𝐛𝐥𝐢𝐜𝐡𝐞 (FSC 2021/2027), 𝐨𝐥𝐭𝐫𝐞 1,7𝐦𝐢𝐥𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐩𝐞𝐫 gli impianti sportivi marsalesi

La Giunta Regionale ha approvato il piano delle opere pubbliche nel marsalese per oltre 1,7 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.