martedì , 9 Agosto 2022

Mita Medici porta in scena “Elena o della passione amorosa” alla Salina Genna

Dopo il doppio sold out per la serata inaugurale della V edizione della rassegna “A Scurata cunti e canti al calar del sole – Memorial Enrico Russo” con il concerto dei Musicanti di Gregorio Caimi con Antonella Ruggiero, continua il successo in termini di qualità e numeri al teatro a mare “Pellegrino 1880” nella riserva dello Stagnone di Marsala. L’attrice Mita Medici, con la regia di Salvo Bitonti, ha incantato il pubblico con uno spettacolo intitolato “Elena o della passione amorosa”. Un vero e proprio viaggio nella memoria, con un passato che logora il presente, trasformandosi lentamente in una prigione in cui il sipario stenta ad aprirsi. Gli applausi ormai rappresentano un’illusione o forse un ricordo lontano per la protagonista, Elena. Il palcoscenico è un percorso tortuoso, difficile ma pur sempre un punto di partenza da cui poter ricominciare. Un porto sicuro. Mita Medici, con il suo spettacolo, è riuscita a prendere in mano i colori del tramonto e dipingere il volto degli spettatori, l’anima di chi era presente e trasformare la bianca e candida scenografia in un tramonto bellissimo.

A proposito di Angelo Barraco

Angelo Barraco, classe 89, è un giornalista siciliano, precisamente di Marsala, in provincia di Trapani. Curioso, attento ai dettagli, negli anni ha collaborato per numerose testate giornalistiche territoriali, nazionali, internazionali, sia cartacee che web. Ha scritto di politica, attualità, economia, territorio, cronaca nera, recensioni letterarie e musica. Ha intervistato molti importanti esponenti della società contemporanea che hanno tracciato un solco indelebile nella cultura e nella storia moderna.

Vedi anche

VELA – Conclusi i Trofei Massimo Attinà e Ferdinando Montalto organizzati dalla Società Canottieri Marsala

Circa 116 Optimist hanno colorato la costa di mare marsalese durante il fine settimana appena …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.