martedì , 28 Giugno 2022

Atletica: Altra impresa per la G.S. Atletica Mazara alla super-maratonana dell’Etna

Sono i piemontesi Matteo Lonetti (Brancaleone Asti) e Ilaria Bergaglio (Atletica Novese), i vincitori della XV edizione della Supermaratona dell’Etna con partenza dalla spiaggia di Marina di Cottone e arrivo in cima sull’Etna presso l’Osservatorio Pizzi Deneri a quota quasi tremila di quota spalmati su un percorso di poco superiore a quello dei “mitici” 42,195 chilometri, corrispondenti alla distanza della maratona.
5 gli atleti del G.S. Atletica Mazara presenti ai nastri di partenza: Benedetto Patti, Andrea Bilà, Girolamo Gianformaggio, Giorgio Tranchida e Salvatore Piccione.
Insieme alla “gara regina” anche la Super RountTrip che ha portato un centinaio di atleti da Piano Provenzana fino all’Osservatorio e ritorno a quota 1800, attraverso il sentiero tracciato all’interno del canalone lavico. A vincere, confermando i pronostici della vigilia, è stato Daniele Sammatrice (Polisportiva Uisp Santa Croce) in 1h31’49. Al femminile successo a sorpresa della tedesca Harmel Stephanie in 1h 56’52. L’atleta Salvatore Abate M 75, tesserato con i colori giallo blu ha portato a termine la sua impresa in 3h e 39 Minuti primo di Categ.
Nella lunga distanza il primo del gruppo a tagliare il traguardo del GS Atletica Mazara è stato Benedetto Patti che ha raggiunto la vetta dell’Etna in 5h 18′ 49”, quarto nella cat. SM50, Andrea Bilà alla sua terza impresa in due mesi, dopo Milano Marathon e la 100 km del PASSATORE, ha disputato un ottima gara raggiungendo la vetta in 5h 40’ 35’’, Girolamo Gianformaggio a seguire ha chiuso la sua prima supermaratona dell’Etna in 5h 55’ 51’’, Giorgio Tranchida, reduce dall’impresa del Passatore e alla sua seconda partecipazione alla Supermaratona ha chiuso in 7h 07’ 20’’, mentre Salvatore Piccione in attesa della Maratona di Tromso, in Norvegia che si disputerà tra 4 giorni, ha terminato la gara in 7h 24’ 52’’. Continua il periodo ricco di soddisfazioni per gli atleti del G. S. Atletica Mazara.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Star Cycling Lab ben figura durante tutto il week end

Star Cycling Lab protagonista durante tutto il week end senza però cogliere nessun podio!  Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.