mercoledì , 14 Aprile 2021

Giacomo Bonagiuso: un filosofo a Màkari

La fiction Màkari, tratta dai racconti di Gaetano Savatteri e campione d’ascolti su Rai 1, oltre che a mostrare le meraviglie paesaggistiche del territorio trapanese, si sta rivelando un’importante vetrina per quegli artisti siciliani che da anni operano nella nostra provincia con impegno e amore incondizionato per l’arte. Nell’ultima puntata, in particolare, che sarà trasmessa lunedì 29 Marzo, nell’episodio dal titolo “La fabbrica delle stelle”, Peppe Piccionello, dovrà vedersela con il personaggio di Frankie Cameron; un regista americano di felliniana memoria, interpretato dal filosofo, attore e regista castelvetranese, Giacomo Bonagiuso. Fondatore sella scuola di teatro Kepos Performing Art e strenuo difensore del teatro di ricerca, Bonagiuso farà un cameo, in un ruolo diverso dalle sue interpretazioni impegnate; “un ruolo leggero, quasi caricaturale che ho accolto con istinto per il gioco e per il servizio verso la mia terra che amo” come lo ha definito lo stesso regista di Castelvetrano.

Dunque, l’amore incondizionato per la propria terra e la voglia di sperimentare, hanno spinto Bonagiuso, a cimentarsi in un ruolo comico e caricaturale; perché l’attore è un eterno bambino che ama giocare, passando dal pianto al riso e viceversa e in questo straordinario passaggio, vive tante vite con amore ed entusiasmo. Aldilà delle critiche sul prodotto televisivo Màkari, poi, non c’è dubbio che bisogna apprezzare il fatto che, operazioni del genere contribuiscono a pubblicizzare e a promuovere il territorio della provincia di Trapani, spesso dimenticato o menzionato soltanto per fatti di cronaca ma soprattutto a portare alla ribalta artisti e intellettuali come Giacomo Bonagiuso che da anni rappresentano la voce critica di una cultura impegnata nella ricerca e nel riscatto della nostra bellissima terra. In questo tempo nefasto di pandemia, poi, in cui i teatri e i cinema sono chiusi, fiction come Màkari diventano il set ideale per tutti quegli artisti che vivono nella periferia del Paese e che da un anno a questa parte, stanno pagando a caro prezzo le chiusure provocate dall’emergenza sanitaria. Appuntamento, dunque, in prima serata lunedì 29 Marzo su Rai1, con il regista – filosofo Bonagiuso e con la coppia Lamanna Piccionello. Le risate non mancheranno!

A proposito di Carla Messina

Vedi anche

Covid: manifestazioni a Roma e l’ombra di Forza Nuova

L’Italia scende in piazza per opporsi alle restrizioni e alle chiusure. Nella prima mattinata hanno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *