mercoledì , 14 Aprile 2021

Cs Tra pandemia e nuove geografie politiche. Quale futuro per i progetti Erasmus?

L’Erasmus non si ferma. Tra pandemia e nuove geografie politiche, quale sarà il futuro dei progetti che uniscono gli studenti di tutta Europa? 

Se ne parlerà in un convegno nazionale organizzato dal Liceo “Pascasino” di Marsala, scuola punto di riferimento da anni nei progetti Erasmus e nella didattica innovativa. 

Il convegno, in modalità online sulla piattaforma GoToMeeting, si terrà venerdì 26 febbraio, alle 16.

“Gestire la transizione tra pandemia  e nuove geografie politiche” è il titolo dell’incontro che servirà a discutere delle novità dei prossimi progetti Erasmus. Progetti che sono fermi da un anno, nelle modalità che tutti conosciamo, a causa delle restrizioni anti-Covid, ma che sono continuati anche in Dad. Una modalità con la quale gli studenti non hanno trovato difficoltà avendo già utilizzato le piattaforme digitali. Si affronterà il tema legato alla pandemia ma anche alle nuove geografie politiche, in relazione alla Brexit, che cambia lo scenario dei progetti Erasmus. 

I referenti dell’Agenzia Indire e di Etwinning illustreranno proprio il nuovo regolamento europeo sull’Erasmus riscritto per adeguarsi al momento pandemico e alle nuove geografie politiche legate alla Brexit. Novità che saranno introdotte a partire dal nuovo anno scolastico. 

L’incontro inizierà con i saluti della dirigente del Liceo “Pascasino”, dott.ssa Anna Maria Angileri, del dott. Stefano Suraniti, Direttore USR Sicilia, e del dott. Giorgio Cavadi, Dirigente tecnico USR Sicilia. 

Si entrerà nel vivo con la prof.ssa Rosa Maria Giacalone, docente referente dei progetti Erasmus+ del Liceo Pascasino, e gli interventi della dott.ssa Laura Nava, Capo Unità gestionale per i settori Scuola e Educazione degli Adulti  dell’Agenzia Indire Firenze, dott. Stefano Bindi, Ufficio finanziario Agenzia Indire Firenze, dott.ssa Elena Bettini, Unità Nazionale  Etwinning. 

Nel frattempo il Liceo Pascasino è in fase pienamente operativa per la fase provinciale del Premio Scuola Digitale. Una competizione tra scuole su progetti di innovazione didattica digitale. Tante le adesioni arrivate da parte delle scuole del primo e del secondo ciclo per il Premio Scuola Digitale, la cui finale si terrà a fine aprile in modalità online. 

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Questa teoria di Kapuscinski la condivido tantissimo.Sono stato un appassionato di giornalismo fin da piccolo, tanto che fondai a scuola un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco le mie esperienze maturate in rapida successione: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Covid: manifestazioni a Roma e l’ombra di Forza Nuova

L’Italia scende in piazza per opporsi alle restrizioni e alle chiusure. Nella prima mattinata hanno …