lunedì , 10 Agosto 2020

Alberto Di Girolamo si ricandida a Sindaco di Marsala: “non è stata una scelta facile”

Il Sindaco Alberto Di Girolamo ha confermato ufficialmente la sua ricandidatura per le prossime elezioni amministrative. La conferenza stampa si è tenuta all’interno della Villa Favorita, tra giornalisti e cittadini pieni di domande e aspettative. Oltre al Sindaco e al Vicesindaco Agostino Licari, c’erano anche gli assessori comunali e i consiglieri Linda Licari, Rino Passalacqua, Mario Rodriquez, Luana Alagna, Vito Cimiotta, l’ex consigliere provinciale Giovanni Ferracane e l’ex consigliere comunale Nicola Fici.

La città di Marsala si sta preparando ad affrontare una campagna elettorale rovente e senza precedenti, con degli sfidanti in prima linea che hanno alle spalle esperienza e competenza ma anche tanta voglia di percorrere quei corridoi e sedersi su quelle poltrone. Alberto Di Girolamo, Massimo Grillo, Giulia Adamo, Andreana Patti, Sebastiano Grasso: chi sarà il prossimo Sindaco di Marsala? Se lo stanno chiedendo in molti tra i bar, lungo le piazze e tra quelle vie di una città che sta nuovamente cambiando pelle e sta rientrando in quei meccanismi elettorali.

Intanto, stamattina, Il Vicesindaco Licari, ad apertura conferenza, ha spiegato che cinque anni fa tutto era iniziato con un disavanzo e un indebitamento nelle casse del Comune che provenivano dalle giunte precedenti. “Casse vuote, senza soldi e progetti”, ha sottolineato poi il Sindaco che ha preso la parola, mettendo in evidenza le numerose opere realizzate nel corso di questi anni e altre in corso d’opera.

“Non è stata una scelta facile”, ha sottolineato più volte Alberto Di Girolamo nel corso della sua conferenza, facendo riferimento alla sua ricandidatura. Una scelta su cui ha riflettuto a lungo, si è confrontato con la sua squadra e con tutti coloro che gli sono stati vicino in questi anni. Un lavoro di progettualità che –ha sottolineato più volte- non ritiene concluso ma che mira a mettere ancora ulteriori punti fermi nel corso di nuove progettualità.

Tante le questioni affrontate come quella ambientale, ma anche quella di appartenenza ad un partito che cinque anni fa era indubbiamente formato da un numero maggiore e certamente compatto. In questa tornata elettorale, invece, sono cambiate chiaramente molte dinamiche e molti hanno deciso di spostarsi in altri lidi. Di Girolamo ha sottolineato che la squadra è composta da un gruppo di “giovani bravi e capaci”, esprimendo impressioni positive a riguardo. Il Sindaco ha parlato inoltre di 5-6 liste e della determinazione che lo spinge ad affrontare i suoi sfidanti, malgrado ci sia all’orizzonte una tornata elettorale con il coltello tra i denti.

La conferenza stampa di Alberto Di Girolamo ha preso piede sotto il sole rovente di luglio, tra la corsa dei candidati a Sindaco di Marsala e la conferma della Cassazione della condanna erariale inflitta in appello dalla Corte dei Conti della regione siciliani nei confronti di Giulia Adamo, in merito alle somme del gruppo UDC e adesso dovrà pagare 181mila euro per le somme erogate e “utilizzate per finalità non istituzionali” nel periodo intercorso tra il 2 novembre 2010 e il 24 agosto 2012. La Adamo, ricordiamo, aveva confermato la sua candidatura a Sindaco,  carica che aveva ricoperto dal 2012 al 2014.

A proposito di Angelo Barraco

Angelo Barraco, classe 89, è un giornalista siciliano, precisamente di Marsala, in provincia di Trapani. Curioso, attento ai dettagli, negli anni ha collaborato per numerose testate giornalistiche territoriali, nazionali, internazionali, sia cartacee che web. Ha scritto di politica, attualità, economia, territorio, cronaca nera, recensioni letterarie e musica. Ha intervistato molti importanti esponenti della società contemporanea che hanno tracciato un solco indelebile nella cultura e nella storia moderna.

Vedi anche

La morte di Prince e la fotografia indelebile di un momento storico per Maria Letizia Cerica

Foto: Carla Messina Mercoledì 29 luglio, al Convento del Carmine di Marsala, è stato presentato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *