domenica , 12 Luglio 2020

Senza il covid-19 la Sicilia sarebbe stata la meta turistica europea più ambita dagli Stati Uniti per il 2020

La rivista economica statunitense Forbes ha rivelato lo scorso ottobre che la Sicilia sarebbe stata la meta turistica europea più ambita dagli americani per il 2020. L’Isola, in questa classifica, è seconda tra le migliori 20 destinazioni mondiali da visitare.

Il primato della Sicilia, spega Forbes, è confermato dall’agenzia Ovation Travel Group’s per Forbes.com.

Secondo la rivista statunitense la Sicilia con le sue spiagge, tra le più belle del mondo, con le città d’arte ricche di storia, con i paesaggi mozzafiato, l’insuperabile cucina, l’hanno resa meta ottimale per trascorrere una vacanza per gli statunitensi.

Peccato che, a causa del coronovirus, questa proiezione di Forbes non potrà trovare riscontro e l’imminente stagione estiva sarà quasi sicuramente la più povera dal dopoguerra ad oggi.

A proposito di Nicola Donato

Nutrii la passione per il giornalismo fin da piccolo. A scuola, infatti, fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". Era una raccolta di ricerche e temi svolti durante l'attività scolastica. Nei primi anni '90, ancora minorenne, appoggiai mio padre nella conduzione di programmi radiofonici di carattere sportivo. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Scrivevo per un quotidiano di carattere provinciale dal nome "Il Corriere Trapanese". Iniziai, subito dopo, a condurre trasmissioni televisive di sport presso l'emittente marsalese "Canale 2" occupandomi anche delle telecronache del Marsala calcio. Dal 2014 sono direttore della rivista periodica "Leggo Città Marsala" e dall'ambito sportivo sono passato ad occuparmi anche di politica e cronaca. (www.leggocittamarsala.it). Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore.

Vedi anche

Conte annuncia: possibile proroga dello stato di emergenza a tutto il 2020

Il premier Giuseppe Conte conferma quello che tecnici di istituzioni e ministeri davano ormai per …