domenica , 19 Maggio 2024

RAPINANO UN TRENTENNE MINACCIANDOLO CON UNA BOTTIGLIA. ARRESTATI DAI CARABINIERI DI MARSALA

I Carabinieri della Compagnia di Marsala hanno tratto in arresto, per il reato di rapina, due giovani di origini gambiae. Gli artefici di questo reato si chiamano SAIDY Malang classe ‘93 e  JAITEH Ansuman classe ’00.

Ecco il racconto dei fatti: sabato 30 novembre giungeva presso la locale centrale operativa una richiesta di intervento da parte di un trentenne marsalese, il quale era stato vittima di una rapina. In particolare, lo stesso riferiva di essere stato avvicinato da alcuni giovani i quali, dopo averlo minacciato con delle bottiglie in vetro vuote, si facevano consegnare la somma di 50 euro e un paio di cuffie bluetooth.

La pattuglia della Sezione Radiomobile, immediatamente giunta sul posto, dopo aver acquisito la descrizione dei soggetti, si metteva alla ricerca dei rapinatori, i quali venivano poco dopo rintracciati all’interno di un centro di accoglienza, ove si erano nascosti alla vista dei Carabinieri. I due giovani gambiani venivano dunque perquisiti e, occultati nella tasca anteriore dei pantaloni del Saidy venivano trovate le cuffie poco prima asportate, contestualmente restituite al legittimo proprietario. Condotti presso la caserma “Silvio Mirarchi” di via Mazara, i due cittadini extracomunitari venivano tratti in arresto per il reato di rapina in concorso e tradotti presso la casa circondariale di Trapani a disposizione della competente Autorità Giudiziaria in attesa di udienza di convalida. Il Giudice lilybetano, condividendo con le risultanze investigative prodotte dai Carabinieri ha convalidato l’arresto applicando per il SAIDY ed il JAITEH la misura cautelare della custodia in carcere.

Tali arresti sono il risultato della tempestività e dell’efficienza dei militari dell’Arma che, soprattutto con l’avvicinarsi delle festività natalizie, hanno incrementato i servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dsei reati, privilegiando in particolare il centro storico. Di fatti, soltanto negli ultimi 10 giorni, i Carabinieri della Compagnia di Marsala hanno arrestato complessivamente 7 persone procedendo, altresì, al deferimento in stato di libertà di ulteriori 5 soggetti.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

HANDBALL: EN PLEIN DELL’I.C. CAVOUR-MAZZINI