mercoledì , 17 Aprile 2024

IL GOL PIU’ BELLO DEL MILAN CLUB MARSALA

Come ogni anno il Milan Club Marsala segna il suo gol più bello, facendo esultare i propri tifosi e regalando un briciolo di serenità a chi è meno fortunato.
Non solo tifo da condividere insieme la domenica, ma anche cultura, con la presentazione di libri sportivi, visite di campioni acclamati (Franco Baresi su tutti), rispetto per i territorio (con la pulizia delle coste) e tanta beneficenza: anche quest’anno i soci del sodalizio rossonero hanno vissuto il piacere di vivere la gioia della condivisione e -con una rappresentanza del Direttivo- si sono recati al reparto pediatria dell’ospedale Paolo Borsellino di Marsala.
Ad accoglierli il primario, dott. Peppino Clemente, insieme alla dott. ssa Antonella Favata: ai bambini ricoverati uova di Pasqua e tanta allegria, alla ludoteca del reparto libri e colori per distrarre da una permanenza forzata i piccoli ospiti.
“Siamo sempre sensibili ai risvolti sociali”, hanno dichiarato i rappresentanti del Milan Club, “Come ogni anno esultiamo per la gioia che regaliamo: ma non vogliamo far vedere cosa facciamo per il piacere di apparire, bensì per sensibilizzare le varie associazioni del territorio a donare un sorriso, un pensiero, una presenza, a chi -soprattutto a pochi giorni da Pasqua- vive in condizioni precarie”.
“Un gol segnato veramente con il cuore dai tifosi del Milan Club Marsala
-ha ringraziato il dott. Clemente- e realizzato intorno ai bisogni dei nostri piccoli pazienti: è un messaggio che aiuta ad affrontare in modo positivo il periodo di diagnosi e cura, in alcuni casi anche molto lungo, che vissuto dal punto di vista di un bambino potrebbe generare in lui ansia e paura, ma che con piccoli gesti si può lenire”.

Nella foto rappresentanza del Milan Club Marsala e i dottori Peppino Clemente e Antonella Favata.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Enzo Tardia apre il suo studio al pubblico aderendo alla Trapani Gallery Night

Il 18 aprile si svolgerà nella città di Trapani, sulla costa occidentale della Sicilia, la …