mercoledì , 17 Aprile 2024

Giovanni Teresi, scrittore ed artista marsalese, alla Mostra Città di Gubbio

Giovanni Teresi scrittore ed artista contemporaneo, sarà presente con la sua opera pittorica “L’alba del nuovo giorno” alla Mostra “Piccola Collettiva d’Arte Sacra” – Sulle orme di Francesco” al Museo Diocesano di Gubbio dal 28 Marzo al 14 Aprile 2024.

“L’alba del nuovo giorno” di Giovanni Teresi

 Inserita nel cartellone delle iniziative di Pasqua tra Umbria e Toscana, la Mostra esprime il rapporto contemporaneo tra gli artisti ed il tema della rappresentazione sacra, attraverso visioni, linguaggi ed interpretazioni diverse tra loro.

Da questo presupposto nasce la selezione dei diciassette artisti presenti a Gubbio, che hanno tutti età diverse, stili diversi, spiritualità e tecniche diverse.

L’esposizione è ospitata in una location d’eccezione quale il Palazzo dei Canonici, sede del Museo Diocesano: edificato nel XIII secolo ed ampliato successivamente, il palazzo ospitava il Collegio dei Canonici addetti al culto liturgico del Duomo, la cui vita comunitaria fu regolamentata da Sant’Ubaldo. All’interno di un complesso architettonico unico ed affascinante, il visitatore può ripercorrere l’origine e la storia dell’antica Diocesi eugubina.

Gli artisti partecipanti sono in ordine alfabetico: Aurora Basile, Raffaella Calcagnini, Attilio Cartone, Franca D’Alfonso, Stefano Di Loreto, Raffaele Dragani Raf, Maria Teresa Eleuteri, Elisa Frigerio, Ornella Guglielmino, Silvia Lilli, Maria Margherita Martinelli, Pier Claudio Oddoni, Lucia Sanavio, Giovanni Teresi, Diego Valentinuzzi, Silvia Venuti e Alberto Volpin.

La mostra sarà visibile al pubblico dal 28 marzo fino al 14 aprile, nei giorni e negli orari di apertura del Museo Diocesano.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Enzo Tardia apre il suo studio al pubblico aderendo alla Trapani Gallery Night

Il 18 aprile si svolgerà nella città di Trapani, sulla costa occidentale della Sicilia, la …