mercoledì , 28 Febbraio 2024

OPERAZIONE “STAZIONI SICURE” IN SICILIA

702 persone controllate, un indagato, 32 sanzioni elevate, 139 bagagli ispezionati, 75 agenti impegnati in 43 scali ferroviari della Sicilia: questi sono i risultati conseguiti dal Compartimento Polizia ferroviaria per la Sicilia durante la IX  giornata dell’anno dedicata a “Stazioni Sicure”, organizzata a livello nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria, nella giornata dell’11 agosto 2023.

Gli agenti della Polfer della Sicilia, equipaggiati di metal detector e palmari e con il supporto delle unità cinofile delle Questure di Palermo e Catania, hanno effettuato controlli straordinari nei maggiori scali ferroviari della regione, sui treni ed in un deposito bagagli.

La finalità dell’operazione, svoltasi sotto il coordinamento della Sala Operativa della Polfer, è incrementare il livello di sicurezza in ambito ferroviario.

A Catania in particolare è stata svolta per l’occasione un’attività di controllo del territorio finalizzato al contrasto della criminalità in area ferroviaria unitamente alla Polizia Municipale durante la quale sono stati elevati numerosi verbali al codice della strada per un totale sanzionatorio di circa 10.000 euro

Nel pomeriggio della stessa giornata è stata altresì segnalato all’Autorità Giudiziaria  un cittadino americano per abbandono di persona incapace, in quanto il genitore dello stesso, sofferente di demenza senile, si era ripresentato presso gli Uffici della Polfer, dopo essere stato già affidato qualche settimana addietro dallo stesso personale al figlio, che questa volta non è stato  rintracciato.

Infine, grazie all’intervento tempestivo degli operatori che hanno utilizzato gli estintori presenti in stazione, si è riusciti a non fare avanzare le fiamme che si erano sviluppate nei pressi di alcuni binari in disuso posti nelle vicinanze della cabina elettrica, in attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco. 

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

SI INSEDIA A TRAPANI IL NUOVO VICARIO DEL QUESTORE: È CONO INCOGNITO

Mercoledì 21 febbraio si è insediato il nuovo Vicario del Questore di Trapani, Primo Dirigente …