martedì , 28 Giugno 2022

Commissione Intermediterranea: Nello Musumeci riconfermato alla guida

musumeci

Il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, è stato confermato oggi all’unanimità alla guida della Commissione Intermediterranea d’Europa. L’elezione di Musumeci è avvenuta a Siviglia, a margine dell’assemblea che riunisce le 40 Regioni dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. La Commissione, espressione della Conferenza delle regioni marittime e periferiche, rappresenta gli interessi condivisi delle comunità del Mediterraneo in tutti i più importanti negoziati europei e si occupa di tutte le questioni di politiche economiche e di sviluppo sollevate all’interno dell’area.  «Sono davvero contento di questo risultato, perché lo ritengo non un riconoscimento alla mia persona, ma alla riconquistata credibilità della Sicilia, la Regione che rappresento», ha commentato il presidente Musumeci, che ha anche ricordato «la centralità riacquistata dalla Sicilia nel bacino euro-afro-asiatico. Fattori che alimentano la fiducia e ai quali tutti i Paesi del Mediterraneo guardano con grande rispetto e con grande attenzione. Lavoreremo naturalmente nei prossimi due anni con lo stesso impegno e con lo stesso entusiasmo. Ci confronteremo con i Paesi del Medio e del Vicino Oriente, con i Paesi del Nord Africa, dell’Unione europea. Il Mediterraneo è un mare che ci accomuna, nel bene e nel male. È un mare che ha fatto la storia della civiltà, diceva Gesualdo Bufalino. Una goccia di Mar Mediterraneo contiene più storia di tutti gli oceani del mondo». Concludendo, Musumeci ha spiegato che «la consapevolezza della nostra storia ci deve indurre a essere protagonisti di un processo di modernizzazione del futuro. L’incertezza determinata dalla guerra, il cambiamento climatico, la desertificazione, i fenomeni migratori, la povertà in molte Regioni del Mediterraneo sono le grandi sfide che dovremo affrontare e vincere. Del resto, il futuro non ci aspetta. Il futuro si costruisce giorno dopo giorno ed è questo il nostro compito».

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Star Cycling Lab ben figura durante tutto il week end

Star Cycling Lab protagonista durante tutto il week end senza però cogliere nessun podio!  Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.