martedì , 28 Giugno 2022

CONSIGLIO COMUNALE MARSALA. APPROVATI IL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO E LE NUOVE TARIFFE TARI, RIDOTTE PER FAMIGLIE E ATTIVITÀ COMMERCIALI

Alla presenza di 16 consiglieri, il presidente E. Sturiano ha aperto ieri i lavori della seduta di ieri del Consiglio comunale di Marsala comunicando il rinvio dell’appuntamento – programmato per oggi – con il “Conferimento della Cittadinanza alla memoria” al giudice Giovanni Falcone. E ciò, per indisponibilità di Maria Falcone comunicata dagli stessi organizzatori.

Per le comunicazioni prendono la parola: P. Ferrantelli (chiede il prelievo dei punti 15,16 e17); R. Passalacqua (chiede che venga autorizzato il suolo pubblico richiesto per la raccolta firme sulla riapertura dell’Ospedale); R. Genna (sul costo dei ventilatori collocati in Aula, stante la riparazione in corso dei condizionatori; sottolinea le condizioni indecorose della stazione ferroviaria di Birgi).

Si passa alla trattazione del punto 16 (Piano economico finanziario – PEF 2022/2025, riguardante il servizio di gestione dei rifiuti). L’assessore Michele Milazzo illustra la nuova programmazione e la rimodulazione dei servizi, sottolineando che i costi si incrementano di quasi 700 mila euro cui non corrisponde alcun aumento della TARI che, al contrario, sarà ridotta. Comunica che saranno incrementati i servizi di rimozione dei sacchetti abbandonati e degli ingombranti, nonché lo scerbamento affidato a Formula Ambiente assieme alla pulizia spiagge. Accenna al sistema premiante da attuare e alle attività di prevenzione.

A seguire, l’intervento del dirigente Giuseppe Frangiamore che aggiorna l’Aula sullo stato della raccolta differenziata nel territorio comunale. Sottolinea che Marsala è al vertice regionale tra le città medio-alte, quelle con popolazione superiore a 50 mila abitanti: ha raggiunto una percentuale di raccolta differenziata nel 2021 superiore al 75,70%, con premio assegnato dalla Regione di 200 mila euro. Lo stesso dirigente fornisce anche alcuni dati, raffrontando il 2020 e il 2021: il totale dei rifiuti raccolti è passato da 30 milioni di kg a 32 milioni, con maggiori quantità ascrivibili alle tipologie differenziate; mentre l’indifferenziato da 9.200.00 kg si è ridotto a 7.800.000 kg. Conclude affermando che il valore complessivo del PEF è frutto di una metodologia di redazione e raccolta dati resa difficoltosa dalla copiosa normativa nel tempo intervenuta.

Nel dibatti sviluppatosi successivamente, intervengono – anche ponendo quesiti e chiedendo chiarimenti – P. Ferrantelli (per comunicare l’esito favorevole della Commissione Bilancio che presiede); N. Fici (attuare un sistema premiante per i cittadini); I. Gerardi (malgrado il premio regionale, sempre più discariche e rifiuti abbandonati); G. Di Pietra (comunica il voto contrario della Commissione Lavori Pubblici che, afferma, ha avuto poco tempo per approfondire la delibera); F. Coppola (bene riduzione TARI e lotta all’evasione, ma la città non è pulita come vorremmo). Alle osservazioni sollevate hanno risposto sia l’assessore Milazzo che il dirigente Frangiamore.

All’atto della votazione del PEF, l’Aula approva a maggioranza.

Segue quindi la trattazione del punto 15 (Tariffe Tari), su cui relaziona l’assessore G. D’Alessandro. Lo stesso illustra quali sono le positive ricadute della riduzione della tassa per il 2022 (cui si aggiungono i ristori covid nazionali), sia per quanto riguarda le famiglie (fino a 100 euro di risparmio per quelle numerose) che per le attività commerciali (circa 150 euro per superfici superiori a 100 mq.). Dopo l’intervento di P. Ferrantelli (parere favorevole della Commissione Bilancio), il Consiglio ha approvato la delibera a maggioranza.

Prima di chiudere i lavori – aggiornati a oggi alle ore 11:30 – ha preso la parola l’assessore M. Milazzo che ha voluto rendere noto all’Aula il problema delle alghe spiaggiate, causato dalle recenti mareggiate. Dopo avere illustrato come si sta procedendo nel progetto di pulizia dell’arenile, l’assessore Milazzo ha comunicato che l’argomento sarà oggetto di un tavolo tecnico con la capitaneria di porto.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Star Cycling Lab ben figura durante tutto il week end

Star Cycling Lab protagonista durante tutto il week end senza però cogliere nessun podio!  Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.