sabato , 22 Gennaio 2022

Riparte la scuola, la preoccupazione dei sindaci e l’impossibilità di adattare provvedimenti restrittivi

Ad oggi la Sicilia è in zona gialla e nessun intervento sulla scuola è possibile secondo le norme vigenti, in tal senso lo dimostra la recente Ordinanza del TAR Campania, che ha sospeso gli effetti del provvedimento di chiusura delle scuole della Campania del Presidente De Luca. Inoltre la disposizione dell’Assessore Regionale, con la quale impone ai Sindaci prima di adottare qualsiasi provvedimento di sospensione delle attività didattiche di chiedere espresso parere all’ASP, limita ulteriormente l’autonomia dei sindaci stessi. Peraltro il Dipartimento di prevenzione dell’Asp Trapani, ha proposto al Presidente della Regione Siciliana l’istituzione della zona arancione per quasi tutti i comuni dell’ex Provincia di Trapani; alla data di oggi non è stata emessa alcuna ordinanza in merito.

Per tali motivi i sindaci firmatari di un comunicato congiunto (Salaparuta, Alcamo, Mazara del Vallo, Marsala, Pantelleria, Petrosino, San Vito, Favignana, Castellamare, Gibellina , Santa Ninfa, Buseto, Vita, Poggioreale) fanno emergere la loro preoccupazione ma al tempo stesso l’obbligo di sottostare alle decisioni della Regione senza poter adottare nessun provvedimento di sospensione delle attività didattiche.

Oggi sono ripartite regolarmente le attività didattiche ma i sindaci, si riservano nelle prossime ore, qualora il fenomeno epidemiologico da Covid 19 continui ad aumentare, di avanzare ulteriori rimostranze agli Organi regionali competenti per valutare misure restrittive che consentano ai Sindaci di adottare provvedimenti a salvaguardia della salute pubblica.

.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Questa teoria di Kapuscinski la condivido tantissimo.Sono stato un appassionato di giornalismo fin da piccolo, tanto che fondai a scuola un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco le mie esperienze maturate in rapida successione: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Al via la campagna nazionale “No al patto di stabilità” – La Uil Trapani promuove sul territorio l’iniziativa sindacale contro l’austerità

“Nelle ultime settimane – afferma il segretario generale Uil Trapani Eugenio Tumbarello – la Commissione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *