sabato , 22 Gennaio 2022

Spaccio di stupefacenti ad Alcamo: la Polizia di Stato arresta due pregiudicati

Gli agenti del Commissariato di P.S. di Alcamo e della Squadra Mobile di Trapani, nell’ambito di una programmata attività di contrasto al traffico di stupefacenti, ha effettuato nei giorni scorsi una serie di perquisizioni a carico di taluni pregiudicati alcamesi.

L’attività ha consentito di procedere all’arresto in flagranza di R.V., di anni 57, e di un altro più giovane alcamese, già sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S., C.F., di anni 32, i quali, ciascuno nelle rispettive abitazioni, avevano allestito dei centri di confezionamento e spaccio al minuto di sostanze stupefacenti del tipo marijuana.

Oltre a rinvenire bilancini di precisione e materiale strumentale allo spaccio dello stupefacente, R.V. veniva trovato in possesso di circa 160 grammi di marijuana, mentre C.F. aveva abilmente occultato più di 100 grammi della stessa sostanza.

Sia R.V. che il C.F., in passato, erano stati già tratti in arresto dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Alcamo nell’ambito di analoghe attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti. Il primo, nel 2018, veniva arrestato poiché trovato in possesso di circa 60 grammi di cocaina e 180 grammi di marijuana – oltre al materiale strumentale al confezionamento ed alla pesature – e per tali condotte condannato in via definitiva; mentre il secondo, all’epoca appena diciottenne, venne tratto in arresto, in concorso con altri tre soggetti, per trasporto e detenzione di un cospicuo quantitativo di marijuana e MDMA.

Per i fatti odierni il G.I.P. presso il Tribunale di Trapani ha applicato ad entrambi la misura cautelare degli arresti domiciliari con il dispositivo elettronico del cd. “braccialetto elettronico”.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Questa teoria di Kapuscinski la condivido tantissimo.Sono stato un appassionato di giornalismo fin da piccolo, tanto che fondai a scuola un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco le mie esperienze maturate in rapida successione: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Al via la campagna nazionale “No al patto di stabilità” – La Uil Trapani promuove sul territorio l’iniziativa sindacale contro l’austerità

“Nelle ultime settimane – afferma il segretario generale Uil Trapani Eugenio Tumbarello – la Commissione …