giovedì , 21 Ottobre 2021

POLISPORTIVA MARSALA DOC IN GRAN FORZE ALLA “MEZZA” DI AGRIGENTO

I numeri della mezza maratona di Agrigento segnano la ripresa dell’atletica leggera anche a livello amatoriale. Sono stati, infatti, ben 858 gli iscritti alla gara che si snoda tra il lungomare di San Leone e i monumentali templi sulle colline dell’entroterra. Una gara affascinante che consente agli atleti una full immersion nella storia. E ai grandi numeri ha contribuito, con 27 partecipanti, anche la Polisportiva Marsala Doc. Tutti hanno profuso il massimo delle loro energie. Con il 27enne Michele Galfano a svettare tra i marsalesi. Con il tempo di 1 ora, 29 minuti e 53 secondi, Galfano è stato 43esimo assoluto e quarto tra gli SM (fino a 34 anni d’età). A seguire – tra i tesserati della società del presidente Filippo Struppa, che durante la gara non ha lesinato parole d’incoraggiamento ai suoi – hanno tagliato il traguardo, dopo avere scalato la strada che porta fino al Tempio della Concordia, Thierry Maximilien Morgana (1:31:26), Silvio Giardina (1.33:36), Michele D’Errico (1:34:59), secondo nella SM65, Damiano Ardagna (1:35:53), Antonio Pizzo (1:37:22), terzo nella sua categoria d’età.

E poi ancora Enzo Lombardo (1:44:05), Demetrio Rizzo, che con 1:44:12 ha centrato il suo nuovo primato personale, Pietro Sciacca (1:46:37), Giuseppe Torre (1:48:15), Giuseppe Cerame, stesso tempo, Luca Cammarata (1:49:29), secondo nella categoria “promesse”, e il papà Ignazio Cammarata (1:49:30). L’elenco dei biancazzurri impegnati nelle fatiche della Valle dei Templi prosegue con Giuseppe Mezzapelle, Sebastiano Rizzo, Ignazio Abrignani, Antonino Genna, Gianpaolo Graffeo, Matilde Rallo, Corrado Galeota, Salvatore Villa, Santino Nizza, Mimmo Ottoveggio, Antonio Tumbarello, Giuseppe Pipitone, Vincenzo Contrino e Leonardo Mazzara. Ma i colori della Polisportiva Marsala Doc sono stati rappresentati, pressoché in contemporanea, anche in Veneto, con Nicola Palmeri che ha partecipato alla mezza maratona di Treviso abbassando il suo primato personale.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Questa teoria di Kapuscinski la condivido tantissimo.Sono stato un appassionato di giornalismo fin da piccolo, tanto che fondai a scuola un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco le mie esperienze maturate in rapida successione: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Successo di pubblico all’inaugurazione della Settimana Sacra di Monreale

Il maestoso Duomo di Monreale torna ad essere gremito di gente per l’occasione della 63esima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *