sabato , 31 Luglio 2021

Stadio di Marsala. Inizia il countdown

Quando conduciamo un’inchiesta diventiamo come le pulci, ci attacchiamo al problema nella speranza che chi di dovere prenda provvedimenti. La domanda sullo stadio di Marsala è: perchè da quando è stato dichiarato inagibile non si sono pianificati i lavori da effettuare per renderlo fruibile per l’inizio della nuova stagione, visto che i soldi (così ci riferiscono) ci sono?

Partiamo dal dato oggettivo, ormai la frittata è stata fatta, perchè di frittata si tratta, se hai i soldi per sistemare, anche parzialmente, lo stadio e non li utilizzi, non saprei come chiamarla, ma le frittate (se non le facciamo bruciare) sono commestibili e dopo averle mangiate e digerite si può pensare anche a porvi rimedio. Certo adesso è tutto più difficile, diventa per l’ennesima volta una corsa contro il tempo, ma l’assessore Gandolfo è fiducioso che se ci si attiva subito, lo stadio sarà pronto, anche con il solo utilizzo della tribuna, per metà / fine settembre.

Diventa un countdown in cui l’Amministrazione, per non renderlo sterile, dovrà garantire con un documento scritto che i lavori partiranno al più presto e culmineranno con l’inizio dell’imminente stagione sportiva.

Certo che è snervante anche per chi, attraverso la sua professione giornalistica, si batte periodicamente segnalando quanto non funziona in questa città, mettendo a nudo i problemi che attanagliano la città, una testata giornalistica che svolgendo il proprio lavoro con scrupolo sa anche riconoscere i meriti quando viene realizzato qualcosa dsi buono.

Vi ricordo che la sistemazione dello stadio non compromette la risoluzione di altri problemi seppur più importanti e allora vogliamo uscire allo scoperto? vogliamo dire pubblicamente alla città perchè a questo stadio, durante il 2021, non sono stati eseguiti i lavori che la commissione di vigilanza ha segnalato?

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Questa teoria di Kapuscinski la condivido tantissimo.Sono stato un appassionato di giornalismo fin da piccolo, tanto che fondai a scuola un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco le mie esperienze maturate in rapida successione: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

Evade dagli arresti domiciliari: scoperto dalla Polizia di Stato a bordo di un treno regionale in Provincia di Trapani

La Polizia Ferroviaria di Trapani durante un servizio di vigilanza a bordo di un treno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *