venerdì , 26 Febbraio 2021

Le Vie dei Tesori a Marsala: oltre 55.000 euro di ricaduta economica in 6 giorni. Nonovento soddisfatta del risultato

Il lavoro di Nonovento, con la realizzazione del Festival de Le Vie dei Tesori, in partenariato con la Fondazione omonima, ideatrice e organizzatrice di questo grande contenitore diffuso, ha portato un risultato significativo per la nostra città. Nonostante la pandemia e le varie restrizioni, in sole 6 giornate di visita, il Festival ha conseguito una ricaduta economica di 55, 560 euro (dati analizzati dall’ ‘Observatory on Tourism for Islands Economy (OTIE) . Mettendo in campo competenze e capacità, a titolo gratuito, con la valorizzazione e promozione del nostro patrimonio culturale, abbiamo prodotto economia e portato, anche s e in maniera ridotta rispetto a quello che si sarebbe potuto fare in una situazione di normalità, beneficio alla città (bar, ristoranti, strutture ricettive, trasporti) Nell’edizione 2020 abbiamo messo in mostra il patrimonio culturale marsalese e tutti i suoi elementi, tra tufo, sale, mare, vento e vino; abbiamo permesso di sorvolare e ammirare dall’alto lo Stagnone e le Egadi, riscoprire le nostre origini partendo da Mozia e la natura della Riserva, di immergersi in una vasca di sale, surfare le onde con un Kite, degustare un bicchiere di Marsala, ammirare l’architettura e la storia di edifici sacri nel centro storico. Il patrimonio culturale è un bene che tutti abbiamo ereditato e l’unico che se condiviso acquisisce maggiore valore e trasformarsi in una grande risorsa. Il 2020 è stato un anno maledetto, soprattutto per la cultura e il turismo. Noi non ci siamo arresi, continuiamo a progettare, attivando nuove collaborazioni e consolidandone altre. Il nostro obiettivo è valorizzare e promuovere il nostro patrimonio con attività che possano avere un impatto concreto sul nostro territorio mettendo in campo le nostre energie, competenze e capacità e, con la speranza che tutto si rasserenereni al più presto e, attraverso la cultura, si possa tornare a godere della bellezza dei nostri luoghi e riscoprire la socialità. Ci proponiamo di coinvolgere direttamente i giovani, quelli come noi , ma soprattutto quelli ancora più giovani , come abbiamo fatto fino ad ora, gli studenti delle nostre scuole, che oggi più di prima hanno bisogno di riscoprire, di vivere e sentirsi parte attiva della prorpia città e del cambiamento.

A proposito di Nicola Donato

Fin da piccolo mi ha molto appassionato il mondo del giornalismo, tanto che fondai a scuola un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore.

Vedi anche

Marsala calcio. I tifosi si chiedono se ci sarà futuro…

Sono questi anni bui per il calcio marsalese. Il terzo posto ottenuto tre anni fa …