domenica , 21 Luglio 2024

GRILLO NUOVO SINDACO. MARSALA ADESSO ASPETTA LA SVOLTA

DAVIDE LICARI – Ieri mattina, alle ore 12, presso il gli uffici comunali del quartiere spagnolo si è svolta la cerimonia di insediamento della nuova amministrazione guidata dal neoeletto alla carica di sindaco, l’on. Massimo Vincenzo Grillo. A una domanda del sottoscritto sul proprio stato fisico ed emotivo Grillo rispondeva “Sto bene, grazie a Dio sto bene”. Acclamato dai consiglieri eletti nella ampia maggioranza bulgara, Grillo prendeva posto nel luogo che lo vedrà impegnato al servizio della cittadinanza per i prossimi cinque anni. Una cerimonia non eccessivamente prolissa, condizionata dai timori per la rapida diffusione del Covid-19 in provincia. I presenti sono tutti muniti di mascherina, ma l’obbligo di accesso all’ufficio del sindaco per un solo cronista per testata viene inevitabilmente aggirato e i corridoi del comune sono attraversati da uno sciame di persone che si muovono in cerca della migliore postazione ove posizionare le proprie attrezzature. Noi di Trileggo abbiamo avuto modo di offrirvi la possibilità di accedere al luogo nel quale vengono prese le decisioni che guidano le vite dei cittadini marsalesi grazie ad una serie di dirette tutt’ora presenti sulla pagina Facebook della nostra testata. La cerimonia di passaggio della fascia tricolore vede coinvolto un altro protagonista dell’ultima campagna elettorale, il sindaco uscente, dott. Alberto Di Girolamo, uscito sconfitto dalla tornata conclusa lunedì. Di Girolamo appare calmo e sereno, ha pure occasione di rivolgere un breve discorso di commiato, augurando al nuovo sindaco di potere migliorare le condizioni della città e ringraziando tutti i collaboratori che hanno fatto più del dovuto nonostante la carenza di personale. Ma c’è tempo anche per le emozioni. Grillo, il quale auspica un passo indietro di Di Girolamo in merito alla scelta di ritirarsi dalla politica attiva, ringrazia la squadra che lo ha sostenuto, i consiglieri eletti, gli assessori. Inoltre si paragona ai sindaci del dopoguerra, rievoca con voce rotta dall’emozione il padre, l’ex sindaco di Marsala Salvatore Grillo, scomparso recentemente, e Salvatore Lombardo, protagonista della stagione di rinascita di Marsala negli anni ’90. Grillo si propone di riportare Marsala a essere la prima città della provincia, e per questo chiede unità di intenti e che si faccia rete nella comunità. La cerimonia del passaggio si conclude con la presentazione della Giunta, infine l’inno nazionale. La cerimonia si sposta nell’atrio comunale dove si procede con il saluto ai dipendenti comunali e alla cittadinanza. Qui la folla aumenta, la gente si accalca e si crea un assembramento maggiore di quanto fosse nell’ufficio del sindaco. Grillo ripete un breve discorso al pubblico rinnovato e sotto un sole primaverile inaugura il quinquennio stappando una bottiglia di spumante. Non mancano gli applausi, i complimenti, oggi è una giornata di festa e si celebrano le istituzioni democratiche. Tuttavia, tra la folla, qualcuno si chiede se Grillo riuscirà a mantenere le promesse fatte in campagna elettorale. Ai posteri l’ardua sentenza, l’amministrazione Grillo si presenta con una maggioranza totale in consiglio comunale e con una pioggia a cascata di danari provenienti dall’Europa, l’occasione è d’oro.

A proposito di Nicola Donato

"Essere scettici, realistici e prudenti è assolutamente necessario, altrimenti non si potrebbe fare il giornalismo". Il pensiero di Kapuscinski è anche il mio. Fin da piccolo sono stato sempre appassionato di giornalismo. A scuola fondai un giornalino dal nome "Fatti e idee". La mia passione fu alimentata negli anni novanta, in piena età adolescenziale, da mio padre che conduceva trasmissioni radiofoniche di carattere sportivo presso l’emittente marsalese Radio Azzurra. La passione per il giornalismo cominciò a diventare anche un lavoro a partire dal 2005. Ecco, in rapida successione, le mie esperienze maturate nel campo giornalistico: 2005 – 2007 Conduttore televisivo emittente Canale 2 Marsala; 2007 – 2012 Redattore presso il quotidiano “Il Corriere Trapanese”; 2012-2014 Telecronista Ermes Tv Marsala; 2014 a tutt’oggi direttore del periodico cartaceo “Leggo Città Marsala”; Dal 2015 a tutt’oggi conduttore televisivo presso l’emittente televisiva Canale 2 Marsala; Dal 2022 direttore dell'emittente televisiva Canale 2. Dal primo dicembre del 2019 Leggo Città ha stretto una collaborazione con un gruppo editoriale locale permettendo la nascita di Trileggo di cui ne sono il Direttore. 14/10/2018 Premiato come ospite d'onore alla 19ma edizione del premio Europeo Tindari; 16/01/2021 conferimento d'onore da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI di Tirana (Albania) quale membro d'onore per proficua attività giornalistica svolta.

Vedi anche

“Il mare colore dei libri”: tutti gli incontri

Dal 26 al 28 luglio San Pietro ospiterà il Festival che promuove l’editoria contemporanea E’ …