martedì , 7 Aprile 2020

Ecco 11 film da recuperare durante la quarantena

La quarantena forzata potrebbe risultare troppo restrittiva per chi non è abituato a lunghi periodi dentro le mura domestiche, pertanto occorrerebbe trovare una forma di svago, o anche più d’una, in modo da concentrare le energie in qualcosa di impegnativo che ci permetta di distrarre i nostri pensieri dal dramma del Coronavirus che nelle ultime settimane ha modificato radicalmente il nostro modo di vivere. Pertanto vi offro una selezione di film che potrete trovare in streaming legale sulla piattaforma Netflix. I film elencati sono frutto di una selezione personale e non costituiscono pertanto una classifica. Buona visione!

  • LA CITTÀ INCANTATA (Hayao Miyazaki, 2001): Il capolavoro dell’animazione giapponese, un film per tutti. Il film racconta la storia di Chihiro e della sua famiglia, che durante un trasloco si ritrova in un nuovo territorio sconosciuto e non citato sulle mappe. La bambina si perderà in una città incantata in cui gli uomini vengono trasformati in animali da una strega. Chihiro, dunque, dovrà trovare il modo di riavere indietro i propri genitori.
  • IL PADRINO (Francis Ford Coppola, 1973): Il capolavoro del regista italoamericano, le vicende criminali che hanno appassionato intere generazioni segnando in modo indelebile la storia del cinema. Il capostipite per eccellenza del genere gangster movie. Un film che deve essere visto ad ogni costo!
  • LE IENE (Quentin Tarantino, 1992): L’esordio del geniale regista americano, un film che offre tutti i prodromi dello stile tarantiniano: la struttura narrativa kubrickiana, i dialoghi rapidi e caustici, il cinismo irriverente. Una rapina finita male porta alcuni criminali in giacca e cravatta a sospettare l’uno dell’altro. Un must!
  • AMERICAN HISTORY X (Tony Kaye, 1999): Una delle pellicole più sottovalutate degli ultimi vent’anni. Racconta la storia di redenzione del neonazista Derek Vinyard, un commovente Edward Norton, e del fratello minore che ne vuole seguire le orme nei movimenti skinhead.
  • IL PETROLIERE (Paul Thomas Anderson, 2008): La storia dell’avidità e della corruzione di un ex minatore tramutatosi in ricco petroliere dopo la scoperta di un vasto giacimento nella propria miniera. Un film di Paul Thomas Anderson con un grandissimo Daniel Day-Lewis, vincitore del premio Oscar come miglior attore per il ruolo ricoperto nel film.
  • LE ALI DELLA LIBERTÀ (Frank Darabont, 1995): Un film che è stato in grado di scuotere le coscienze e di commuovere grazie al racconto della vita sventurata di un uomo per bene, Andy Dufresne, il quale finisce imprigionato per l’omicidio di sua moglie e del suo amante. Tim Robbins e Morgan Freeman in stato di grazia!
  • THE TRUMAN SHOW (Peter Weir, 1998): Jim Carrey è il protagonista di un film che è una vera e propria delizia per le coscienze. Un uomo, un reality show, una critica feroce alla società e ai mass media che inseguono la storia ad ogni costo. L’insegnamento di chi apprezza la semplicità, di chi apprezza anche un solo saluto di congedo. In tempi di quarantena questa pellicola ci permette di meglio riflettere su chi siamo, su cosa vogliamo dal mondo.
  • 2001: ODISSEA NELLO SPAZIO (Stanley Kubrick, 1968): Il Capolavoro di Stanley Kubrick, un’opera che esplora la storia dell’umanità e il rapporto tra la nostra specie e lo sviluppo tecnologico. La scoperta dell’alieno in noi stessi, nelle pieghe del tempo in cui si cela il mistero dell’esistenza stessa. Un film che stupisce, che travolge, come una onda perfetta che si abbatte sugli scogli ferruginosi delle coste scandinave.
  • BLADE RUNNER (Ridley Scott, 1982): «Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi»: una frase entrata nella storia, improvvisata sul momento da un attore al suo meglio, Rutger Hauer, capace di eclissare in questo straordinario film di fantascienza una stella di Hollywood come Harrison Ford.
  • RICOMINCIO DA TRE (Massimo Troisi, 1981): Massimo Troisi. Non c’è bisogno di aggiungere altro.
  • ZODIAC (David Fincher, 2007): Zodiac, il misterioso serial killer che per quasi dieci anni terrorizzò San Francisco e l’America. David Fincher ricostruisce la storia del caso irrisolto più celebre degli Stati Uniti e ricava un film sensazionale. Ad oggi la vera identità dell’assassino è ancora sconosciuta.

A proposito di Davide Licari

Vedi anche

Emergenza Coronavirus: controlli serrati della Polizia di Stato

Numerosissimi i “controlli su strada” effettuati dalla Polizia di Stato in provincia di Trapani per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *